mercoledì 7 gennaio 2015

Arance Caramellate





C'è una signora di cui sto leggendo tutti i suoi libri che mi ha incantato.
Questa signora mi racconta le storie della sua famiglia, le sue tradizioni e i suoi ricordi, a volte sono racconti di tempi molto lontani che evocano in me immagini di repertorio in bianco e nero. Altri suoi racconti, invece, mi sorprendono per la loro modernità.
E' una signora che ti racconta della Sicilia poi di Londra, in una altalena di avventure famigliari divertentissime e spesso commoventi che ti fanno invidiare di non fare parte della sua famiglia, della sua cerchia di amici... cosa darei per essere sua ospite!!!!

Quella che vi propongo è una ricetta della sua famiglia, spero di averla realizzata bene...
E' una ricetta semplice ma allo stesso tempo raffinata: come è lei!

Arance Caramellate di Simonetta Agnello Hornby


Ingredienti:
Arance di Sicilia
Zucchero
1 stecca di Cannella 

Sbucciare le arance e tagliarle in orizzontale e disporle in un piatto da portata, spezzettare un po' di cannella, usate le stecche, non quella in polvere, per trovare ogni tanto un pezzettino di spezia aromatico e croccante

Preparare con lo zucchero del caramello appena pronto versarlo a filo sulle arance volendo decorate con foglioline di menta











Nata e vissuta negli anni giovanili in Sicilia, ha conseguito nel 1967 il dottorato in giurisprudenza e si è poi specializzata avvocato minorile egiudice in Inghilterra, dove si era trasferita dopo aver sposato un cittadino inglese. Vive a Londra dal 1972 ed è presidente del TribunaleSpecial Educational Needs and Disability. Ha fondato nel 1979 uno studio legale nel quartiere londinese di Brixton, che si occupa prevalentemente delle comunità immigrate musulmane e nere e che è stato il primo studio in Inghilterra a dedicare un dipartimento ai casi di violenza all'interno della famiglia. Ha insegnato Diritto dei minori all'Università di Leicester.


Nella puntata del 24 febbraio 2012 de "Le invasioni barbariche" ha dichiarato di aver preso anche la cittadinanza inglese da circa dieci anni.


Il romanzo d'esordio La Mennulara, bestseller tradotto in 19 lingue, ha ricevuto il 7 giugno 2003 il "Premio Letterario Forte Village"; nello stesso anno, ha vinto il Premio Stresa di Narrativa e il Premio Alassio Centolibri - Un Autore per l'Europa ed è stato finalista del Premio del Giovedì "Marisa Rusconi".
Opere[modifica | modifica wikitesto]
La Mennulara, Milano, Feltrinelli, 2002. ISBN 88-07-01619-2.
La zia marchesa, Milano, Feltrinelli, 2004. ISBN 88-07-01659-1.
Boccamurata, Milano, Feltrinelli, 2007. ISBN 978-88-07-01712-4.
Vento scomposto, Milano, Feltrinelli, 2009. ISBN 978-88-07-01772-8.
Camera oscura, Milano, Skira, 2010. ISBN 978-88-572-0612-7.
La monaca, Milano, Feltrinelli, 2010. ISBN 978-88-07-01823-7.
Un filo d'olio, Palermo, Sellerio, 2011. ISBN 88-389-2549-6.
La cucina del buon gusto, con Maria Rosario Lazzati, Milano, Feltrinelli, 2012. ISBN 978-88-07-49120-7.
La pecora di Pasqua, con Chiara Agnello, Bra, Slow Food, 2012. ISBN 978-88-8499-290-1.
Il veleno dell'oleandro, Milano, Feltrinelli, 2013. ISBN 978-88-07-01941-8.
Il male che si deve raccontare. Per cancellare la violenza domestica, con Marina Calloni, Milano, Feltrinelli, 2013. ISBN 978-88-07-49150-4.
Via XX Settembre, Milano, Feltrinelli, 2013. ISBN 978-88-07-03062-8.
La mia Londra, Firenze-Milano, Giunti, 2014. ISBN 978-88-09-78683-7.
Il pranzo di Mosè, Firenze-Milano, Giunti, 2014. ISBN 978-88-09-80254-4.

14 commenti:

  1. bellissime queste arance con il caramello...ce le vedo benissimo anche su un bel dolce al cioccolato!
    un abbraccio e buon 2015
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti consiglio di metterle su una torta perchè il caramello rimane solo in superficie quindi sono molto umide

      Elimina
  2. Ciao Paola, eccomi qua!!
    in effetti non mi ero mai imbattuta nel tuo blog, eppure è proprio carino e non sei mica una che scherza!!
    a presto, nel nostro pollaio!!
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cecilia! Grazie e coccodè!!!

      Elimina
  3. Eccomi! Meno male che c'è il pollaio, sempre pronto a farci fare nuove amicizie! Queste arance sfiziose sono quello che ci vuole dopo gli eccessi delle feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao!!! in effetti grazie al pollaio ho conosciuto tante simapaticcissime galline!

      Elimina
  4. Crollo delle visite? Eccomi! Non ti conoscevo, ma grazie al tuo appello sulle pennute di facebook ho potuto scoprire un nuovo blog! Siamo tante ed è difficile far visita a tutte, io poi sono veramente incostante e pigrissima, mi perdo anche le news del pollaio!
    Non preoccuparti le visite vanno e vengono, io sono passata dalle 1200 al giorno prima delle feste alle 600 attuali e i commenti sono sempre pochini! Ma ho adottato la filosofia che prima di tutto il blog lo faccio per me e per i miei figli, che abitando lontano hanno bisogno di attingere al ricettario di famiglia, se poi ho anche amiche virtuali che mi seguono sono contenta!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie dell'incoraggiamenti eli, scusa il ritardo ma passiamo da un influenza all'altra....

      Elimina
  5. Vedi Paola.... conosco la tua pagina grazie al tuo "appello" tra le gallinelle. Io mi unisco volentieri al tuo blog, vedo che hai meraviglie interessanti da gustare ^_^
    Piacere di conoscerti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie erica, troppo buona, speriamo nell'anno nuovo!!!!

      Elimina
  6. che bella ricetta, me la segno...ora le arance abbondano...un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  7. ..... semplice e raffinata questa ricetta...,.
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come il libro da cui è tratta la ricetta

      Elimina