mercoledì 18 febbraio 2015

la pasta madre come mantenerla


Piccolo promemoria per mantenere
 il lievito madre 

Premessa ci sono molti  modi per mantenere il lievito madre, diverse tecniche, diverse farine... questo è quello che uso io.

Per una conservazione in frigo di 5 giorni, usa sempre manitoba  di buona qualità.

No all’ acqua minerale meglio acqua del rubinetto FREDDA, d’estate tenetela in frigo 

Contenitori di vetro con tappo ermetico



ma la cosa più importante per mantenere vivo e vitale il lievito madre è il rinfresco che va effettuato almeno ogni 5 giorni

Il rinfresco :

Tiriamo fuori dal frigorifero la pasta madre e lasciamola a temperatura ambiente per un paio di ore. Eliminiamo circa un dito di strato superiore dove si è formata una specie di crosta un po' secca.

1)Pesiamo la pasta madre “pulita” (senza strati esterni)




2)misuriamo la farina deve avere lo stesso peso della pasta madre (214gr)


3)misuriamo l'acqua fredda: deve avere metà del peso della pasta madre  (107gr)





Mettiamo la pasta madre e l'acqua nell'impastatrice (gancio K) e facciamo andare la macchina finchè non si sarà completamente sciolta nell'acqua. Se non avete l'impastatrice usate le mani o il minipimer a bassa velocità.

Poi aggiungiamo la farina -meglio se setacciata- lavoriamo con il gancio per gli impasti, o a mano.



Adesso che abbiamo nutrito la pasta madre, lasciamola un paio di ore a temperatura ambiente e poi rimettiamola in frigorifero. 
Se invece ci serve per preparare qualche cosa dividiamola in due: una pallina sarà la madre, l'altra la figlia. La madre andrà in un barattolo e poi in frigorifero, la figlia sarà pronta per essere usata.





la pasta madre è pronta per essere usata quando è raddoppiata













Nessun commento:

Posta un commento