domenica 23 novembre 2014

pane dei 5 minuti





Ricetta Pane Senza Impasto o dei 5 minuti

500 gr di farina 1/2 manitoba 1/2 farina0 o integrale o cereali...

330 gr di acqua fredda di rubinetto
,

80 gr di PM solida (al 40% o al 50%) rinfrescata

1 cucchiaino di malto,

10 gr di sale fino.

Sciogliere, con un cucchiaio di legno o una spatola di silicone in una ciotola, grossolanamente la PM nell'acqua. Aggiungere la farina, gli altri ingredienti e amalgamare grossolanamente, aggiungendo ad ultimo il sale. Mescolare in tutto per 2 minuti circa. Riporre la ciotola così com'è in frigorifero coprendola con della pellicola trasparente, per circa 9-10 ore o più.

Tolta dal frigorifero, lasciare a temperatura ambiente per circa 2 ore. Stendere delicatamente l'impasto aprendolo delicatamente con le dita e dare delle pieghe a fazzoletto* per creare la forma della pagnotta. Mettere a lievitare in una teglia da forno io ne uso una da 18 cm coperta di carta forno e infarinata con semola o mais, con la chiusura dell'impasto rivolta verso l'alto. Coprire e lascio lievitare fino a che avrà sviluppato il doppio del volume.

*Pieghe a fazzoletto:

allargare l'impasto delicatamente come a formare un quadrato (il fazzoletto) e riporto i 4 angoli verso il centro dell'impasto. Si formano ulteriori 4 angoli, riporto anche questi al centro e li pizzico un po tra loro per non fare riaprire l'impasto. Metto ora a lievitare.

Cottura:

Riscaldare intanto il forno fino a 220°C con dentro un pentolino in metallo vuoto. Ribaltare sulla placca il pane con un movimento deciso e sicuro, accarezzare la superficie con della farina, fare i tagli con una lametta e infornare a 220°-240°C con umidità creata buttando 1/3 di bicchiere d'acqua nel pentolino metallico ormai rovente.

Puntare la cottura per un'ora. Fare salire la temperatura fino a 240°C e dopo abbassare, prima a 220°C e poi a 200°C nella prima mezz'ora. Gli ultimi 10 minuti cuocere con il forno a spiffero, con un cucchiaio di legno per tenere aperto il portello del forno e far fuoriuscire l'umidità accumulata.

Verificare la cottura battendo sul fondo del pane con le nocchie delle dita, deve suonare a vuoto come un tamburo!

Fare raffreddare su una gratella o sollevato in verticale contro la parete, in modo che circoli aria e non si depositi la condensa che ammorbidirebbe la crosta.

2 commenti:

  1. ma che belli quei vasetti pieni di vita Paola!!
    adoro il pane senza impasto, e ci faccio anche la pizza così :-)
    un bacio grande
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!!! anche io ho fatto la pizza dopo 5 giorni di frigorifero volevo vedere se era vero che teneva per 15gg... alla fine il tuo pane l'ho fatto assaggiare e ho preferito questi impasti ancora più facili, in effetti praticamente nessuno aveva mai fatto il pane, o aveva la cucina con i tutti i nostri aggeggi!!!!

      Elimina