domenica 23 novembre 2014

pane dei 5 minuti





Ricetta Pane Senza Impasto o dei 5 minuti

500 gr di farina 1/2 manitoba 1/2 farina0 o integrale o cereali...

330 gr di acqua fredda di rubinetto
,

80 gr di PM solida (al 40% o al 50%) rinfrescata

1 cucchiaino di malto,

10 gr di sale fino.

Sciogliere, con un cucchiaio di legno o una spatola di silicone in una ciotola, grossolanamente la PM nell'acqua. Aggiungere la farina, gli altri ingredienti e amalgamare grossolanamente, aggiungendo ad ultimo il sale. Mescolare in tutto per 2 minuti circa. Riporre la ciotola così com'è in frigorifero coprendola con della pellicola trasparente, per circa 9-10 ore o più.

Tolta dal frigorifero, lasciare a temperatura ambiente per circa 2 ore. Stendere delicatamente l'impasto aprendolo delicatamente con le dita e dare delle pieghe a fazzoletto* per creare la forma della pagnotta. Mettere a lievitare in una teglia da forno io ne uso una da 18 cm coperta di carta forno e infarinata con semola o mais, con la chiusura dell'impasto rivolta verso l'alto. Coprire e lascio lievitare fino a che avrà sviluppato il doppio del volume.

*Pieghe a fazzoletto:

allargare l'impasto delicatamente come a formare un quadrato (il fazzoletto) e riporto i 4 angoli verso il centro dell'impasto. Si formano ulteriori 4 angoli, riporto anche questi al centro e li pizzico un po tra loro per non fare riaprire l'impasto. Metto ora a lievitare.

Cottura:

Riscaldare intanto il forno fino a 220°C con dentro un pentolino in metallo vuoto. Ribaltare sulla placca il pane con un movimento deciso e sicuro, accarezzare la superficie con della farina, fare i tagli con una lametta e infornare a 220°-240°C con umidità creata buttando 1/3 di bicchiere d'acqua nel pentolino metallico ormai rovente.

Puntare la cottura per un'ora. Fare salire la temperatura fino a 240°C e dopo abbassare, prima a 220°C e poi a 200°C nella prima mezz'ora. Gli ultimi 10 minuti cuocere con il forno a spiffero, con un cucchiaio di legno per tenere aperto il portello del forno e far fuoriuscire l'umidità accumulata.

Verificare la cottura battendo sul fondo del pane con le nocchie delle dita, deve suonare a vuoto come un tamburo!

Fare raffreddare su una gratella o sollevato in verticale contro la parete, in modo che circoli aria e non si depositi la condensa che ammorbidirebbe la crosta.

venerdì 21 novembre 2014

pan brioche al miele senza impasto con pasta madre


Pan brioche Senza Impasto

Ingredienti:
250 gr. di farina manitoba
80 gr. di burro fuso freddo
70 gr. di latte intero circa 
Pasta madre circa 70 gr
2 uova intere medie
70 gr di zucchero
10 gr. di miele 
i semini di ½ bacca di vaniglia 
1 pizzico di sale
tuorlo e latte per spennellare 
scorza d'arancia e limone grattugiata variabili a gusto! 

Procedimento:
Sciogliamo il lievito nel latte. 
In una ciotola mettiamo le uova, il latte con il lievito, il miele, sale e il burro fuso, la vaniglia miscelata allo zucchero e  amalgamate
Unire la farina setacciata e mescolare 
Ho lasciato a temperatura ambiente per circa 2 ore poi ho fatto le pieghe da 3 aiutandomi con un tarocco e un po' di farina perchè l'impasto è piuttosto morbido e umido.
Fatte le pieghe rimettiamo l'impasto nella teglia che userete per cuocere il dolce  e trasferiamo in frigo per un minimo di 24 ore ed un max di 48. Coperto da pellicola!
Prima di infornare spennellate la superficie con un po' di latte e ho aggiunto dei granelli di zucchero 
Cottura:
Forno preriscaldato a 170° in modalità ventilato per circa 40 minuti. 
Una volta cotta lasciatela raffreddare su una griglia.



giovedì 20 novembre 2014

il mio corso !!!

Domenica 23 Novembre dalle ore 15

In occasione del Mercatino di Natale di Brinzio
Corso di cucina con LA PASTA MADRE (nei locali dell’asilo)
Come produrla, conservarla e tante idee per Natale!
Durata del corso 1 ora circa, per ricevere un pezzetto di pasta madre prenotatevi lasciando il vostro nome nei commenti

I 5 euro del corso saranno interamente devoluti all'Associazione Genitori di Brinzio

venerdì 7 novembre 2014

Quiche cipolle patate e Emmentaler DOP


Seconda ricetta per il contest #noiCHEESEamo, la  squadra è la medesima   Formaggi Svizzeri e Peperoni e Patate il formaggio scelto questa volta è l'Emmentaler DOP, quello con i buchi, per intenderci!
Emmentaler DOP un formaggio buonissimo che si presta a mille ricette il suo gusto saporito e intenso risalta in ogni piatto. E' prodotto solo con ingredienti genuini: latte, caglio, sale e fermenti lattici, e lavorato ancora secondo il metodo tradizionale. Durante la stagionatura i batteri trasformano l'acido lattico in gas carbonico che, trattenuto nella crosta, produce gli inconfondibili buchi (ecco svelato il segreto!)
La ricetta che ho pensato per questo formaggio è una Ricetta del Cuore, una torta da gustare calda in compagnia di chi si ama, in una fredda serata invernale. Il formaggio cremoso, la pastosità delle verdure e il retrogusto pungente, un po' piccante della senape ammorbidito dall'aroma del Emmentaler... spero che vi piaccia, quanto è piaciuta a me!




Ingredienti:
una confezione di pasta sfoglia,
una cipolla bionda circa 200gr
un paio di patate 
vino per sfumare
due cucchiaini di senape
uvetta 40 gr
due uova
una confezione di panna da cucina
abbondante Emmentaler grattugiato e a cubetti
sale e pepe



Stufare le cipolle con una noce di burro, sfumate con del vino bianco e una volta ritirato aggiungete le patate a dadini.

Regolate di sale e pepe e portate a cottura aggiungendo dell'acqua calda.

Fate raffreddare le verdure e aggiungete la senape e l'uvetta dopo aver mescolato un po' aggiungete anche l'Emmentaler a cubetti.

In una ciotolina sbattete due uova, aggiungete la panna.

Ora assemblate la quiche: stendete la pasta sfoglia bucherellata poi versate le verdure e sopra la crema di panna e uova, per ultimo una generosa dose di Emmentaler grattugiato.

Cuocete a forno caldo 180° per circa 30 minuti, servitela tiepida, con una bella birra ghiacciata.









mercoledì 5 novembre 2014

Pane alle mele rosse e muesli o Pane di Natale




Pane alle Mele Rosse e Muesli 
Pane di Natale


Questo Pane alle Mele Rosse è perfetto per la colazione, si può accompagnare a miele o marmellate anche se io lo preferisco così com'è. 
E' un pane molto sano e ricco di sapori e profumi della montagna, evoca paesaggi e gusti del Nord Europa, perfetto per la colazione di Natale, o per una merenda dopo lo sport, dopo una passeggiata nel bosco poi... sarebbe perfetto!


Ingredienti per una piccola pagnotta:

20 grammi di semi di girasole,
20 grammi di semi di zucca
20 grammi di semi di lino
20 grammi di pinoli
20 grammi di mela essiccata
50 grammi di uvetta
o quello che vi piace frutta secca, candita...

1 bella mela rossa grattugiata grossa o tagliata a fettine sottili con la buccia

10 gr di lievito sciolti in 100 gr di acqua

500 gr (100 di farina manitoba, 400 di segale)
250 circa gr di acqua

2 cucchiai di miele
cannella e/o aromi: scorza di arancia, anice stellato insomma sbizzarritevi!

fiocchi d'avena qb

Procedimento:
mettere a bagno con dell'acqua tiepida i semi (circa mezz'ora). Grattugiate o tagliate molto sottile la mela e strizzatela un po' per evitare che l'impasto risulti troppo bagnato. 
Mettere nella planetaria, o in una ciotola capiente, le farine, il lievito, la mela, il miele e le spezie. Iniziate ad impastare, poi aggiungete i semi ben scolati il resto dell'acqua gradualmente (aggiungere è facile togliere impossibile!)
e per ultimo l'uvetta e la mela secca e un pizzico di sale.

Impastate leggermente e lasciate lievitare un paio di ore. 
Una volta lievitato date forma al pane, passandolo sul piano di lavoro coperto di fiocchi d'avena. 
Io ho creato una semplice pagnotta che ho lasciato lievitare in una tortiera rivestita di carta forno e cosparsa di altri fiocchi d'avena. Se volete potete fare la forma che volete anche delle monoporzioni adeguando i tempi di cottura. 
Ho cotto il pane nel forno già caldo a 200° per circa 45 minuti.















martedì 4 novembre 2014

Lasagna Rustica autunnale a le Gruyere DOP





Con questo piatto partecipo a #noiCHEESEamo, un gustosissimo contest ideato da Formaggi dalla Svizzera e Peperoni e Patate.    
Per questa ricetta, pensata con prodotti di stagione, ho scelto Le Gruyere DOP per il suo gusto unico che si sposa magnificamente alla dolcezza della zucca.
Le Gruyere  DOP nasce nell'omonima regione Svizzera, naturalmente senza lattosio, senza conservanti, nè additivi. Prodotto con latte crudo svizzero e stagionato per almeno 5 mesi. 
Mi raccomando però non confondetelo con il suo "cugino" Emmentaler. Le Gruyere è molto saporito e a pasta dura, L'Emmentaler - invece - è a pasta morbida e con i famosissimi buchi !!!


Lasagna Rustica autunnale a le Gruyere

Questa lasagna racchiude il meglio dell'autunno: colori e profumi evocano boschi che si colorano, pioggia che lucida le foglie... Il dolce della zucca e l'aroma di latte di montagna con quel retro gusto lievemente amarognolo di fieno...

un piatto per coccolarsi


Ingredienti per la sfoglia

Farina semi-integrale: 200gr
Farina 0: 150gr
Semola rimacinata: 150
Uova: 5
Olio: un cucchiaio
sale: un pizzico
Preparare la pasta all'uovo impastando la farina con le uova e l'olio. Tirate le sfoglie e tagliatele del formato più adatto alla vostra teglia.

Per il ragù di salsiccia: 

preparare un ragù di salsiccia è molto semplice basterà cuocerla in una padella appena unta accompagnata da un rametto di rosmarino.


Cuocete anche la zucca tagliandola a dadini e facendola saltare in padella con olio e cipolla.

Besciamella al Gruyer: per mezzo litro di salsa sciogliere 50 gr di burro con 50 gr di farina, cuocere fino a coloritura. A quel punto aggiungere 1/2 litro di latte caldo e mescolare con la frusta per evitare che si formino dei grumi. Appena pronta aggiungere abbondante Gruyer. 



Scottate le sfoglie e adagiatele nella teglia condite ogni strato con un po' di zucca, e di ragù di salsiccia abbondate pure con la besciamella al Gruyer!!! Passate in forno a 180° fino a doratura.