sabato 22 febbraio 2014

venerdì 21 febbraio 2014

contest

brava sweet angel  con questa bellissima torta sei la prima ad avere partecipato al contest per la disostruzione pediatrica!!!!!!!

http://www.dolcipasticci.it/torta-con-capitan-uncino/


giovedì 20 febbraio 2014

DEDICA UN DOLCE AL PROGETTO MDPed

CONTEST: DEDICA UN DOLCE AL PROGETTO MDPed!!!

CONTEST:
COSA C'E' DI PIU' DOLCE DEI NOSTRI BAMBINI? 
DEDICA UN DOLCE AL PROGETTO MDPed



MDPed si impegna per  istruire il maggior numero di persone ad affrontare una ostruzione in età pediatrica. Solo in Italia, mediamente, ogni settimana un bambino muore per soffocamento. Molti si salverebbero ma, purtroppo, molti degli adulti che si occupano di loro (genitori, nonni insegnanti o baby sitter) non sanno comportarsi in modo adeguato di fronte ad una eventualità del genere e le conseguenze, alle volte, sono drammatiche.  Come molti genitori ho conosciuto questo progetto ad un incontro organizzato dalla scuola, le drammatiche testimonianze di alcuni genitori accompagnate da frasi come: "se avessimo saputo allora quello che abbiamo imparato oggi..." mi hanno fatto riflettere e, alla compassione per la loro perdita, è seguito il desiderio di non trovarmi in quella situazione: io le manovre le voglio imparare! 

Le manovre che insegnano gli istruttori MDPed sono alla portata di tutti: non c’è bisogno di essere medici, pediatri o possedere particolari conoscenze. Sapere come comportarsi può ridurre drasticamente le morti di questi bambini. 

Questo è il mio "perchè" ho accolto l'invito ad essere un amplificatore di questo messaggio ed ecco il "perchè" di questo contest: DEDICA UN DOLCE AL PROGETTO MDPed
Regolamento:
1) Il contest è aperto a tutti: food blogger e non (chi non ha un blog può mandare la foto e la ricetta del suo dolce alla mia mail sapao70@libero.it) 
2) Esponi il logo del progetto MDPed sul tuo blog/pagina fb

3) Aggiungi alla tua ricetta il logo e il testo in blu che trovi qui sotto che descrivono il progetto

4) Lascia il link della tua ricetta in un commento qui sotto

5) Chi otterrà più "  "Mi Piace" vincerà un piccolo dolce pensiero

6) Per il contest hai tempo fino al 19 marzo 2014, ma per partecipare al progetto MDPed sei sempre in tempo!
QUESTO DOLCE E' DEDICATO AL PROGETTO MDPedManovre di Disostruzione Pediatrica 

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini: mediamente 1 bambino alla settimana - 50 bambini all’anno - perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo, perché chi li assiste nei primi drammatici momenti NON è formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze.
Bocconi “andati di traverso”, l’agire presi dal panico magari cercando di togliere il corpo estraneo con le dita potrebbe peggiorare la situazione. Sapere cosa fare, invece,  fa la differenza!

Per questa ragione vi chiedo di condividere questo messaggio e di informarvi se nella vostra zona è in programma un CORSI PER ESECUTORIMDPed.
Istruttori qualificati MDPed di C.R.I. ti insegneranno con precisione cosa fare, per eseguire in totale sicurezza tutte le manovre di disostruzione. Durante i corsi MDPed verranno fornite preziose nozioni anche sulla RCP pediatrica (Rianimazione Cardio Polmonare) e, nei corsi dedicati PBLS-D, sarai abilitato all'uso del DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) anche per personale NON SANITARIO quali mamme, insegnanti asili nido, maestre scuole elementari, bagnini, allenatori sportivi etc…

Contatti per Varese e provincia:  mdped@provincialecrivarese.it       www.mdped‐varese.it 
Contatti per le altre regioni sul sito della Croce Rossa Italiana

mercoledì 19 febbraio 2014

questo è il mio dolce al progetto MDPed



dedica un dolce al progetto MDPed
questo è il mio




QUESTO DOLCE E' DEDICATO AL PROGETTO MDPedManovre di Disostruzione Pediatrica 

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini: mediamente 1 bambino alla settimana - 50 bambini all’anno - perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo, perché chi li assiste nei primi drammatici momenti NON è formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze.
Bocconi “andati di traverso”, l’agire presi dal panico magari cercando di togliere il corpo estraneo con le dita potrebbe peggiorare la situazione. Sapere cosa fare, invece,  fa la differenza!

Per questa ragione vi chiedo di condividere questo messaggio e di informarvi se nella vostra zona è in programma un CORSI PER ESECUTORIMDPed.
Istruttori qualificati MDPed di C.R.I. ti insegneranno con precisione cosa fare, per eseguire in totale sicurezza tutte le manovre di disostruzione. Durante i corsi MDPed verranno fornite preziose nozioni anche sulla RCP pediatrica (Rianimazione Cardio Polmonare) e, nei corsi dedicati PBLS-D, sarai abilitato all'uso del DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) anche per personale NON SANITARIO quali mamme, insegnanti asili nido, maestre scuole elementari, bagnini, allenatori sportivi etc…

Contatti per Varese e provincia:  mdped@provincialecrivarese.it       www.mdped‐varese.it 
Contatti per le altre regioni sul sito della Croce Rossa Italiana


MINI PAVLOVA


ingredienti

150 gr di albume (a temperatura ambiente)

150 gr di zucchero a velo
eri 150 gr di zefiro
ieno


Montare a neve fermissima gli albumi con i 2/3 degli zuccheri miscelati per bene. Devono montare almeno per 5 minuti! A quel punto aggiungere il resto degli zuccheri (in due o tre volte) setacciandoli e mescolando delicatamente con una spatola di gomma. Riempire una tasca da pasticcere e decidere se fare un grande dolce o delle monoporzioni, in ogni caso la forma più classica è quella tonda con un po' di bordo necessario a contenere il ripieno.  Infornare in forno caldo a 105° per circa 75 minuti. Prima di  farcirle sarebbe meglio aspettare un paio di giorni in modo che siano perfettamente asciutte. Non è male creare anche delle mini meringhe da sbriciolare nel ripieno, richiamano il sapore delicato della meringa e danno croccantezza. 
Le mie le ho riempite semplicemente con panna montata e frutti rossi. 



martedì 18 febbraio 2014

5° re-cake

 ecco la mia torta cioccolato lamponi, decorata molto semplicemente, ma con tanto amore, da me e da Tommaso. Le uniche varianti dall'originale sono state l'aggiunta di un cucchiaino di caffè liofilizzato nella base. Lo zenzero non si sentiva per niente senza compromettere il risultato finale, perciò potete non metterlo o aumentarne la quantità. Personalmente non sono una fan dell'abbinamento cioccolato-frutta e questa torta conferma la mia idea, il lampone all'interno della mousse dona freschezza ma la salsa annulla completamente il cioccolato, in ogni caso è una torta buonissima e di grande effetto!!!
































lunedì 17 febbraio 2014

goulash con il bimby

goulash con il bimby



Goulash, ricetta passata da una amica fissata con il bimby.... io non ciò capito niente ma quando ho assaggiato ho apprezzato!

Per 4 persone:

600 grammi di spezzatino, 
olio extra vergine di oliva, 
1 cucchiaio di paprika dolce + 1 cucchiaino di paprika piccante 
20 grammi di cipolla,
400 grammi di acqua bollente, 
sale q.b.
patate

Preparazione:

1 infarinare la carne e farla saltare con la cipolla tritata e saltata per 4 minuti 100° velocità 1. 
Rosolare 3 minuti temperatura Varoma velocità 1, girare la carne e ripetere per altri 3 minuti temperatura Varoma velocità 1. 
Aggiustare di sale, aggiungere la paprika e l’acqua bollente o il brodo, cuocere 40 minuti 100° velocità 1 e 10 minuti temperatura Varoma velocità 1. 
Servire il goulash con patate o riso bollito.

moussaka d'agnello




Moussaka di agnello piatto tipico greco

PER 4 PERSONE
  • 1 kg di melanzane
  • 400 g di carne trita di agnello
  • 400 g di pomodori
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 25 g di farina
  • 20 g di burro
  • 1 cipolla
  • 5 dl di latte
  • 1 dl di vino bianco
  • 1 dl di brodo di carne
  • olio extravergine di oliva
  • olio per friggere
  • sale fino e grosso

COTTURA
1 ora 55 minuti
Taglia a fette spesse le melanzane e lasciarle con sale grosso per 30 minuti.

Trita la cipolla falla stufare, poi alzate la fiamma  aggiungete la carne trita di agnello e fatela rosolare per 2-3 minuti sgranandola con un cucchiaio sfumare con il vino poi  aggiungete i pomodori, salate e lasciate cuocere per 45 minuti bagnando con il brodo se fosse necessario.

preparare con il latte il burro e la farina la besciamella  poi spegnete la fiamma e incorporate il pecorino.

Scaldate abbondante olio in una padella per fritti, disponetevi le melanzane e lasciatele dorare; a mano a mano che sono pronte, sgocciolatele con la paletta per fritti e passatele su carta assorbente. Ungete con 1 cucchiaio di olio una teglia, disponetevi metà delle melanzane in uno strato uniforme, versate la carne livellandola con un cucchiaio, adagiatevi sopra le restanti melanzane, poi versate sulla preparazione la salsa e infornate a 180 °C per 45 minuti. Estraete il moussaka dal forno e servitelo tiepido. 

pizza margherita



pizza margherita (con lievito madre)

Ingredienti per 4 pizze

350 gr di acqua
150 gr di lievito madre
150 gr di manitoba
350 gr farina 0
1 cucchiaino di malto/zucchero/miele di acacia
1cucchiaino e mezzo di sale
un goccio di olio

pomodoro pelato
mozzarella
origano/basilico
olio extravergine

1 sciogli il lievito (rinfrescato) nell'acqua
2 aggiungi il mix di farine setacciate
3 impasta impasta impasta
4 aggiungi il sale
5 impasta impasta impasta
6 aggiungi l'olio
7  impasta impasta impasta
8 lascia riposare coperto da pellicola in frigo per almeno 12 ore
9 togli dal frigo, dividi in 4 porzioni e falle rilieviare
10 dopo almeno 4/6 ore (dipende dalla temperatura della stanza) prepara le pizze



mercoledì 12 febbraio 2014

gnocchi di Montersino



Gnocchi di patate secondo  Montersino.
Uovo sì o uovo no, lui - ovviamente ne mette 2!!!-


Ingredienti per un chilo di patate (io uso solo le "Bologna")
150 gr di farina 00
120 gr fecola di patate
50 gr di uova (1 uovo medio)
20 gr di tuorlo (1 medio)
sale/noce moscata

Lui dice "lessare le patate in abbondante acqua salata" io le metto nel cestello e le cuocio a vapore con la pentola a pressione.
Schiacciarle quando sono ancora calde su un piano di lavoro ben infarinato con il mix di farine, aggiungere le uova (lavorare velocemente) e il resto delle farine (tranne una manciata) e il sale. A chi piace può mettere un po' di noce moscata.

Formare dei salsicciotti e poi tagliare gli gnocchi, alla fine passarli sul retro di una grattugia o sui rebbi di una forchetta.

Io li ho semplicemente conditi con pomodoro e basilico per stare un po' leggeri anche se al ragù.....
va beh! la prossima volta!

Per la presenza di uova questi gnocchi sono più facilmente lavorabili della versione senza uova, il vantaggio maggiore è che si possono preparare anche un paio di ore prima di cuocerli al contrario degli altri che vanno cotti immediatamente.

lunedì 3 febbraio 2014

gnocchi di patate sì, ma...viola!



Le patate viola, sembrano una novità, un incrocio bizzarro, magari con una barbabietola e invece no, niente di tutto questo! Queste patate sono naturalmente viola!
Il loro sapore è paragonabile alla più comune patata bianca, anche la consistenza la ricorda molto, infatti entrambe sono adatte per gnocchi e purè. Io ho preparato dei gnocchi, solo con aggiunta di farina e li ho conditi con un sughetto preparato al volo frullando noci, pinoli, grana e un po' di latte.



3 febbraio san Biagio non vi dimenticate!!!!