giovedì 18 dicembre 2014

menù di Natale

menù di Natale che ne dite?

 24 sera pesce
spaghetti ai frutti di mare
branzino al sale insalata
arance caramellate

Natale pranzo:
antipasti misti
tagliatelle funghi panna prosciutto
stinco patate al forno
gelato
misto dolci di Natale

Natale cena
Tortellini in brodo 
bollito e cotechino 
salse miste


domenica 23 novembre 2014

pane dei 5 minuti





Ricetta Pane Senza Impasto o dei 5 minuti

500 gr di farina 1/2 manitoba 1/2 farina0 o integrale o cereali...

330 gr di acqua fredda di rubinetto
,

80 gr di PM solida (al 40% o al 50%) rinfrescata

1 cucchiaino di malto,

10 gr di sale fino.

Sciogliere, con un cucchiaio di legno o una spatola di silicone in una ciotola, grossolanamente la PM nell'acqua. Aggiungere la farina, gli altri ingredienti e amalgamare grossolanamente, aggiungendo ad ultimo il sale. Mescolare in tutto per 2 minuti circa. Riporre la ciotola così com'è in frigorifero coprendola con della pellicola trasparente, per circa 9-10 ore o più.

Tolta dal frigorifero, lasciare a temperatura ambiente per circa 2 ore. Stendere delicatamente l'impasto aprendolo delicatamente con le dita e dare delle pieghe a fazzoletto* per creare la forma della pagnotta. Mettere a lievitare in una teglia da forno io ne uso una da 18 cm coperta di carta forno e infarinata con semola o mais, con la chiusura dell'impasto rivolta verso l'alto. Coprire e lascio lievitare fino a che avrà sviluppato il doppio del volume.

*Pieghe a fazzoletto:

allargare l'impasto delicatamente come a formare un quadrato (il fazzoletto) e riporto i 4 angoli verso il centro dell'impasto. Si formano ulteriori 4 angoli, riporto anche questi al centro e li pizzico un po tra loro per non fare riaprire l'impasto. Metto ora a lievitare.

Cottura:

Riscaldare intanto il forno fino a 220°C con dentro un pentolino in metallo vuoto. Ribaltare sulla placca il pane con un movimento deciso e sicuro, accarezzare la superficie con della farina, fare i tagli con una lametta e infornare a 220°-240°C con umidità creata buttando 1/3 di bicchiere d'acqua nel pentolino metallico ormai rovente.

Puntare la cottura per un'ora. Fare salire la temperatura fino a 240°C e dopo abbassare, prima a 220°C e poi a 200°C nella prima mezz'ora. Gli ultimi 10 minuti cuocere con il forno a spiffero, con un cucchiaio di legno per tenere aperto il portello del forno e far fuoriuscire l'umidità accumulata.

Verificare la cottura battendo sul fondo del pane con le nocchie delle dita, deve suonare a vuoto come un tamburo!

Fare raffreddare su una gratella o sollevato in verticale contro la parete, in modo che circoli aria e non si depositi la condensa che ammorbidirebbe la crosta.

venerdì 21 novembre 2014

pan brioche al miele senza impasto con pasta madre


Pan brioche Senza Impasto

Ingredienti:
250 gr. di farina manitoba
80 gr. di burro fuso freddo
70 gr. di latte intero circa 
Pasta madre circa 70 gr
2 uova intere medie
70 gr di zucchero
10 gr. di miele 
i semini di ½ bacca di vaniglia 
1 pizzico di sale
tuorlo e latte per spennellare 
scorza d'arancia e limone grattugiata variabili a gusto! 

Procedimento:
Sciogliamo il lievito nel latte. 
In una ciotola mettiamo le uova, il latte con il lievito, il miele, sale e il burro fuso, la vaniglia miscelata allo zucchero e  amalgamate
Unire la farina setacciata e mescolare 
Ho lasciato a temperatura ambiente per circa 2 ore poi ho fatto le pieghe da 3 aiutandomi con un tarocco e un po' di farina perchè l'impasto è piuttosto morbido e umido.
Fatte le pieghe rimettiamo l'impasto nella teglia che userete per cuocere il dolce  e trasferiamo in frigo per un minimo di 24 ore ed un max di 48. Coperto da pellicola!
Prima di infornare spennellate la superficie con un po' di latte e ho aggiunto dei granelli di zucchero 
Cottura:
Forno preriscaldato a 170° in modalità ventilato per circa 40 minuti. 
Una volta cotta lasciatela raffreddare su una griglia.



giovedì 20 novembre 2014

il mio corso !!!

Domenica 23 Novembre dalle ore 15

In occasione del Mercatino di Natale di Brinzio
Corso di cucina con LA PASTA MADRE (nei locali dell’asilo)
Come produrla, conservarla e tante idee per Natale!
Durata del corso 1 ora circa, per ricevere un pezzetto di pasta madre prenotatevi lasciando il vostro nome nei commenti

I 5 euro del corso saranno interamente devoluti all'Associazione Genitori di Brinzio

venerdì 7 novembre 2014

Quiche cipolle patate e Emmentaler DOP


Seconda ricetta per il contest #noiCHEESEamo, la  squadra è la medesima   Formaggi Svizzeri e Peperoni e Patate il formaggio scelto questa volta è l'Emmentaler DOP, quello con i buchi, per intenderci!
Emmentaler DOP un formaggio buonissimo che si presta a mille ricette il suo gusto saporito e intenso risalta in ogni piatto. E' prodotto solo con ingredienti genuini: latte, caglio, sale e fermenti lattici, e lavorato ancora secondo il metodo tradizionale. Durante la stagionatura i batteri trasformano l'acido lattico in gas carbonico che, trattenuto nella crosta, produce gli inconfondibili buchi (ecco svelato il segreto!)
La ricetta che ho pensato per questo formaggio è una Ricetta del Cuore, una torta da gustare calda in compagnia di chi si ama, in una fredda serata invernale. Il formaggio cremoso, la pastosità delle verdure e il retrogusto pungente, un po' piccante della senape ammorbidito dall'aroma del Emmentaler... spero che vi piaccia, quanto è piaciuta a me!




Ingredienti:
una confezione di pasta sfoglia,
una cipolla bionda circa 200gr
un paio di patate 
vino per sfumare
due cucchiaini di senape
uvetta 40 gr
due uova
una confezione di panna da cucina
abbondante Emmentaler grattugiato e a cubetti
sale e pepe



Stufare le cipolle con una noce di burro, sfumate con del vino bianco e una volta ritirato aggiungete le patate a dadini.

Regolate di sale e pepe e portate a cottura aggiungendo dell'acqua calda.

Fate raffreddare le verdure e aggiungete la senape e l'uvetta dopo aver mescolato un po' aggiungete anche l'Emmentaler a cubetti.

In una ciotolina sbattete due uova, aggiungete la panna.

Ora assemblate la quiche: stendete la pasta sfoglia bucherellata poi versate le verdure e sopra la crema di panna e uova, per ultimo una generosa dose di Emmentaler grattugiato.

Cuocete a forno caldo 180° per circa 30 minuti, servitela tiepida, con una bella birra ghiacciata.









mercoledì 5 novembre 2014

Pane alle mele rosse e muesli o Pane di Natale




Pane alle Mele Rosse e Muesli 
Pane di Natale


Questo Pane alle Mele Rosse è perfetto per la colazione, si può accompagnare a miele o marmellate anche se io lo preferisco così com'è. 
E' un pane molto sano e ricco di sapori e profumi della montagna, evoca paesaggi e gusti del Nord Europa, perfetto per la colazione di Natale, o per una merenda dopo lo sport, dopo una passeggiata nel bosco poi... sarebbe perfetto!


Ingredienti per una piccola pagnotta:

20 grammi di semi di girasole,
20 grammi di semi di zucca
20 grammi di semi di lino
20 grammi di pinoli
20 grammi di mela essiccata
50 grammi di uvetta
o quello che vi piace frutta secca, candita...

1 bella mela rossa grattugiata grossa o tagliata a fettine sottili con la buccia

10 gr di lievito sciolti in 100 gr di acqua

500 gr (100 di farina manitoba, 400 di segale)
250 circa gr di acqua

2 cucchiai di miele
cannella e/o aromi: scorza di arancia, anice stellato insomma sbizzarritevi!

fiocchi d'avena qb

Procedimento:
mettere a bagno con dell'acqua tiepida i semi (circa mezz'ora). Grattugiate o tagliate molto sottile la mela e strizzatela un po' per evitare che l'impasto risulti troppo bagnato. 
Mettere nella planetaria, o in una ciotola capiente, le farine, il lievito, la mela, il miele e le spezie. Iniziate ad impastare, poi aggiungete i semi ben scolati il resto dell'acqua gradualmente (aggiungere è facile togliere impossibile!)
e per ultimo l'uvetta e la mela secca e un pizzico di sale.

Impastate leggermente e lasciate lievitare un paio di ore. 
Una volta lievitato date forma al pane, passandolo sul piano di lavoro coperto di fiocchi d'avena. 
Io ho creato una semplice pagnotta che ho lasciato lievitare in una tortiera rivestita di carta forno e cosparsa di altri fiocchi d'avena. Se volete potete fare la forma che volete anche delle monoporzioni adeguando i tempi di cottura. 
Ho cotto il pane nel forno già caldo a 200° per circa 45 minuti.















martedì 4 novembre 2014

Lasagna Rustica autunnale a le Gruyere DOP





Con questo piatto partecipo a #noiCHEESEamo, un gustosissimo contest ideato da Formaggi dalla Svizzera e Peperoni e Patate.    
Per questa ricetta, pensata con prodotti di stagione, ho scelto Le Gruyere DOP per il suo gusto unico che si sposa magnificamente alla dolcezza della zucca.
Le Gruyere  DOP nasce nell'omonima regione Svizzera, naturalmente senza lattosio, senza conservanti, nè additivi. Prodotto con latte crudo svizzero e stagionato per almeno 5 mesi. 
Mi raccomando però non confondetelo con il suo "cugino" Emmentaler. Le Gruyere è molto saporito e a pasta dura, L'Emmentaler - invece - è a pasta morbida e con i famosissimi buchi !!!


Lasagna Rustica autunnale a le Gruyere

Questa lasagna racchiude il meglio dell'autunno: colori e profumi evocano boschi che si colorano, pioggia che lucida le foglie... Il dolce della zucca e l'aroma di latte di montagna con quel retro gusto lievemente amarognolo di fieno...

un piatto per coccolarsi


Ingredienti per la sfoglia

Farina semi-integrale: 200gr
Farina 0: 150gr
Semola rimacinata: 150
Uova: 5
Olio: un cucchiaio
sale: un pizzico
Preparare la pasta all'uovo impastando la farina con le uova e l'olio. Tirate le sfoglie e tagliatele del formato più adatto alla vostra teglia.

Per il ragù di salsiccia: 

preparare un ragù di salsiccia è molto semplice basterà cuocerla in una padella appena unta accompagnata da un rametto di rosmarino.


Cuocete anche la zucca tagliandola a dadini e facendola saltare in padella con olio e cipolla.

Besciamella al Gruyer: per mezzo litro di salsa sciogliere 50 gr di burro con 50 gr di farina, cuocere fino a coloritura. A quel punto aggiungere 1/2 litro di latte caldo e mescolare con la frusta per evitare che si formino dei grumi. Appena pronta aggiungere abbondante Gruyer. 



Scottate le sfoglie e adagiatele nella teglia condite ogni strato con un po' di zucca, e di ragù di salsiccia abbondate pure con la besciamella al Gruyer!!! Passate in forno a 180° fino a doratura. 




venerdì 31 ottobre 2014

Castagnaccio


In molte regioni è il dolce per la festività della commemorazione dei defunti, per me è il dolce più autunnale che esista. 


Ingredienti
300 g Farina di castagne
50 g Uvetta
30 g Pinoli
q.b. Olio di oliva extravergine
q.b. Sale
Acqua qb

Procedimento
Mettere a mollo l'uvetta. La tradizione dice di farlo in acqua calda, ma io lo faccio nel rum scuro che credo si sposi bene alle castagne.
Mentre l'uvetta si reidrata mischiare la farina all'acqua e ad un paio di cucchiai di olio, deve diventare della stessa densità di una pastella.
Preparo la teglia foderandola con carta forno appena unta e distribuisco sopra l'uvetta ammollata e i pinoli. Un leggero giro d'olio e via nel forno a 180 fino a che la superficie non sarà ricoperta da crepe. Circa 30 minuti.

E' un dolce molto semplice, ma molto sostanzioso. Tradizionalmente si serve tagliato a losanghe, in porzioni piuttosto piccole. 
E' un dolce adatto a chi è intollerante al glutine e a chi non ama troppo i dolci e a chi non può/vuole mangiare le uova.
Il castagnaccio è perfetto per queste persone e per chi vuole qualcosa di diverso, dal gusto un po'... medioevale.


mercoledì 15 ottobre 2014

PANE FACILISSIMO AI SEMI DI LINO

Barbara (www.myitaliansmorgasbord.com e   Sandra  (www.sonoiosandra.blogspot.com

ma chi sono??????????? sono le fervide menti che si nascondono dietro le mitiche raccolte di panissimo e questa volta partecipo anche io!

 la raccolta di panissimo di Ottobre la trovate da  
                               Degustibus Itinera





ecco il mio contributo: 

PANE FACILISSIMO AI SEMI DI LINO


Pane facilissimo perchè ho voluto sperimentare un preparato per pane, una di quelle buste dove la farina è già miscelata ai semi e bisogna aggiungere acqua e lievito, insomma una sorta di torta cameo ma di pane. Beh! non è così facile come sembra almeno con la pasta madre, il primo tentativo è stata una suola da scarpe, al secondo mi sono affidata all'intuito (o all'esperienza?) e ho fatto a modo mio. Risultato: ottimo direi!

Ingredienti 500 gr di farina miscelata ai semi
300 gr circa di acqua fredda
1 cucchiaino di malto d'orzo
100 gr di pasta di madre 
2 cucchiai di manitoba
1 cucchiaino scarso di sale 

fase 1 sciogliere il lievito nell'acqua con il malto (3/4 del totale) e poi aggiungere la farina

fase 2 incordare, regolare di acqua o (nel mio caso) di farina per questo ho aggiunto due cucchiai di manitoba, ci vorrà un po' per fortuna hanno inventato l'impastatrice!

fase 3 prima lievitazione (a temperatura ambiente 1 ora) poi in frigorifero io di solito lo lascio almeno 12 ore

fase 4 2° lievitazione fuori dal frigo a 28° circa (forno con lucina accesa) per circa 4 ore però qui bisogna un po' regolarsi ad occhio l'impasto è molto ricco di semi perciò fa un po' fatica ad "alzarsi"

cottura circa 60': 20 minuti  forno ventilato al max con un po' d'acqua per fare vapore. Io metto la teglia del pane in mezzo, nel livello sottostante lascio l'altra teglia del forno e ci verso una tazza di acqua mentre il forno raggiunge la temperatura si crea un po' di vapore.
tempo restante a 200° è pronto quando bussando sotto fa un suono come di vuoto.
lasciare raffreddare in forno con lo sportello un po' aperto e tagliare solo quando sarà perfettamente freddo.

lunedì 13 ottobre 2014

Torta salata zucca e porri





Torta salata zucca e porri
Questa torta autunnale è buonissima vegetariana e senza uova. Si prepara in 10 minuti, è un piatto unico fantastico!

Per la brisè vegana
200 gr di farina integrale
90 gr circa di acqua
50 gr di olio extravergine
sale qb
un pizzico di cumino

impastare tutti gli ingredienti insieme e poi lasciare riposare almeno un oretta in frigo.

Per il ripieno:
zucca mantovana e porri saltati in padella conditi con sale pepe e cumino. Una volta cotti aggiungere una robiola e mescolare alla verdura. Stendere la brisè e riempirla con il composto di verdura e formaggio. Io ho decorato con semi di zucca e sale delle Hawaii.
cuoce a 180° per circa 40 minuti

domenica 12 ottobre 2014

pane di semola con pasta madre

 ingredienti: 600 gr di semola io uso la senatore cappelli, 400 gr di acqua fredda di frigorifero, 150 gr di pasta madre appena rinfrescata, 1 cucchiaino di malto d'orzo 1 cucchiaino di sale . Io procedo così: sciolgo la pasta madre nell'acqua con il gancio k poi cambio gancio, metto quello per gli impasti duri e aggiungo gli altri ingredienti senza il sale!!! 

L'impasto ci metterà un po' ad incordare il sale gli darà una mano ma dovrà essere aggiunto solo alla fine dopo almeno 6/7 minuti di lavoro. L'impasto risulterà molto morbido e liscio . 

Dopo un riposo di circa un'ora procedere con le pieghe da tre. 
Lascio ancora un'oretta a temperatura ambiente e metto in frigo coperto da pellicola almeno 8 ore -ma anche di più-. 

Passato il tempo lascio riacclimatare l'impasto, do la forma  e faccio lievitare (circa un 2/3 di ore). 

Inforno per circa 50 minuti: 20 minuti temperatura al massimo poi 200°, gli ultimi 5 minuti lascio aperto uno spifferino il forno. Dimenticavo: mentre il forno si scalda metto una tazza di acqua in modo da creare un po' di vapore.




 

lunedì 6 ottobre 2014

pasta fresca impasto ricco

Ci sono dei piatti, dei sapori, delle tradizioni che fanno subito casa....preparare la pasta fresca è un regalo, un gesto d'amore per i propri cari.

















Pasta Fresca : Impasto ricco

Ingredienti per 4 persone affamate

300 gr di farina 0
200 gr di semola di grano duro rimacinata
150 gr di uova intere (dovrebbero essere 5 uova medie)
50 gr di tuorli (2 tuorli)
un cucchiaio di olio extravergine
qb di acqua fredda

Setacciate le farine e aggiungete le uova, l'impasto verrà molto duro se non avete braccia d'acciaio vi consiglio caldamente l'uso di una impastatrice. Sarà necessario aggiungere qualche cucchiaio di acqua e impastate per circa 10 minuti finchè l'impasto non sarà liscio.
Avvolgere nella pellicola e fare riposare almeno 1 ora.

Passare nella sfogliatrice e poi tagliare del formato preferito. A me non piacciono sottilissime e le passo fino al 7 (kenwood).

sabato 4 ottobre 2014

cinnamon rolls per il re-cake

4 ottobre festa svedese, si festeggiano questi magnifici dolcetti. Ve li ripropongo perchè sono davvero buonissimi!!!!
FELICE KANENBULLAR DAY!!!

Ingredienti:
125 gr di latte tiepido
60 gr di pasta madre
30 gr di zucchero + un cucchiaino di miele di tiglio
60 gr di burro fuso
1 uovo
140 gr di farina 00
170 gr manitoba

farcitura
100 gr di zucchero di canna
80 gr di burro morbido
un cucchiaio circa di cannella
cardamomo qb
tutto rigorosamente passato nel mizer !!!

ho ammorbidito la pasta madre nel latte tiepido, in sequenza ho aggiunto lo zucchero e il miele che garantisce una brioscina morbida per più tempo (dice Montersino).
io uso l'impastatrice perciò ho semplicemente aggiunto uno alla volta gli altri ingredienti: il burro fuso l'uovo e la farina. Il sale per ultimo quando l'impasto è già quasi incordato.

Ho poi lavorato un po' l'impasto con le mani. e una volta formato un panetto l'ho messo a lievitare. qualche ora nel forno con lucina accesa. Poi ho messo tutto in frigo e l'ho lasciato lì fino alle 8 della mattina.

Ho steso la pasta quando era ancora abbastanza fredda e ho spalmato su tutta la superficie la farcitura.
Arrotolato e fatto delle fette alte circa due cm le ho lasciate lievitare nel forno almeno 3 ore. Una volta raddoppiate le ho cotte a 180° ventilato per circa 15 minuti.
Le ho decorate con zucchero fondente e ... sono durate un attimo!




giovedì 2 ottobre 2014

Torta Autunnale Alle Pere



Cobbler alle Pere
Torta‬ Autunnale alle ‪‎Pere‬

250 gr di farina 00
160 gr di zucchero
1 bustina di lievito
200 gr di burro
4 dl di latte
6 pere
1 limone
cannella


Sbucciare le pere tagliarle per il lungo e lasciarle in una ciotola con il limone spremuto.
Mentre prendono un po' di sapore mettere nella planetaria farina lievito e zucchero e 120 gr di burro a pomata e il latte a filo.
Il risultato finale deve essere una specie di pastella
Il rimanente burro va fatto sciogliere direttamente nel forno nella teglia -perfette quelle in ceramica- . Appena sciolto bisogna rovesciarci sopra l'impasto e un attimo dopo le fette di pere (scolate dal liquido).
Io mischio un cucchiaio di zucchero con della cannella e poi lo distribuisco sopra così cuocendo si formerà una crosticina aromatica!

Se volete provare una versione light dimezzate il burro, aggiungete uno yogurt bianco anche di soia e al posto del latte semplice acqua.

Cuocere a circa 180° per 45 minuti tiepido è divino!

mercoledì 24 settembre 2014

Pane millebuchi

E dopo mille tentativi più o meno falliti eccolo qui il mio primo vero, buonissimo pane millebuchi! Realizzarlo è stato più semplice del previsto, come spesso accade con i lievitati (almeno a me) più ci penso peggio vengono. Quest pane l'ho preparato senza nessuna aspettativa, ho dimezzato le dosi della ricetta originale, per non sprecare farina, e poi l'ho abbandonato in frigorifero per quasi il doppio del tempo indicato dalla ricetta. Risultato: il miglior pane mai fatto!
La ricetta è di Pat Pan di Pane, la trovate sul suo sito o in giro nel web. 



mercoledì 10 settembre 2014

PAELLA DI PESCE






Paella di pesce per ricordare un estate mai iniziata...
l'unica difficoltà di questa ricetta è scegliere il pesce e tagliare tutto a pezzettini, tutto qui!

Ingredienti:
peperoni gialli e rossi
piselli
aglio
peperoncino (a piacere)
olio
2 bustine di zafferano
500 gr di riso
vino bianco per sfumare il pesce
pesce misto io ho usato misto frutti di mare, anelli di totano e tantacoli, gamberi

tagliare la verdura a filetti non troppo piccoli e saltarli in padella con olio e aglio, salare e togliere dal fuoco prima che siano cotte (poi dovranno rimanere in forno circa 30 minuti)
i piselli vanno solo bolliti

saltare in padella (meglio se la stessa usata per la verdura) il pesce, volendo si può aggiungere un po' di peperoncino.

In pratica si cuoce un ingrediente e lo si mette da parte per passare al successivo e una volta finito si prende la padellona per la paella o la teglia da forno e si assemblano tutti gli ingredienti.
Si aggiunge il riso, si mescola un po' e si copre (a filo) con brodo o semplice acqua salata bollente. Si aggiunge un po' di sale lo zafferano sciolto in un po' di acqua e si cuoce in forno a 200° per circa 30 minuti ogni tanto si controlla la cottura se è il caso si aggiunge sale o brodo/acqua bollente. Quando mancano circa 10 minuti aggiungete i frutti di mare. Facilissimo e Buonissimo







giovedì 28 agosto 2014

Torta di Mele (tedesca)


Torta di Mele (tedesca)

200 g di zucchero
3 uova
1 vasetto di yogurt bianco intero
50 gr di farina di nocciole o mandorle preferibilmente autoprodotta
150 gr di farina io ho usato tipo2 semi-integrale
70 gr (anche 50) di burro a pomata
500 gr di mele

montare le uova con lo zucchero finchè non saranno belle gonfie poi gradualmente la farina di nocciole, lo yogurt,il burro e la farina con il lievito. Si può fare tutto con le fruste elettriche adeguando la velocità. Una volta pronto l'impasto riempire uno stampo da 28 cm e posarci sopra le mele tagliate in 4 quarti ed ogni quarto va intagliato altre 2 volte. Cuocere in forno a 180° per circa 50 minuti.



Con questa ricetta partecipo al contest "Un anno di colazioni: Torte classiche da colazione" di Letizia in Cucina in collaborazione con FIMOra;

lunedì 25 agosto 2014

Quasi Batticuori

Quasi Batticuori: frolla al cacao senza burro e senza uova per bambini felici

200 gr di farina 0 o integrale
50 gr farina di nocciole
1 cucchiaio di frumina
1 cucchiaio o 2 di cacao per chi lo vuole più cioccolatoso
50 gr olio di riso
80 gr di zucchero integrale
qb di latte vegetale o acqua
1/2 cucchiaino di lievito

ho impastato tutto nel mixer e ho lasciato in frigo tutta la notte.
Ho ripreso l'impasto e l'ho lavorato un po' con un pizzico di farina. Abbiamo scelto degli stampini e cotto i biscotti a 160° per 15/20 minuti

venerdì 25 luglio 2014

Frittelle di Zucchine - Ricetta Greca

Niente quest'anno non avremo l'estate, niente vestiti freschi e leggeri, niente tintarella...
Ma se non andiamo al mare, lasciamo che il mare venga da noi!
Queste Frittelle racchiudono in sè tutti i sapori delle vacanze al mare della Grecia non vi resta che provarle, magari chiudendo gli occhi e immaginando una bella spiaggia!



2 zucchine 
150 gr di farina
150 gr di feta
2 cucchiai di grana
1 uovo
prezzemolo e menta

Grattugiate le zucchine e conditele con un po' di sale, lasciatele una mezz'ora in uno scolapasta. Strizzatele bene, magari aiutandovi con uno strofinaccio. Amalgamate le zucchine con tutti gli altri ingredienti come per qualsiasi polpetta, passate nella farina e formate delle schiacciatine e friggetele. Servitele come antipasto o un secondo. 

martedì 22 luglio 2014

mondeghili




.....mai confondere le polpette con i «mondeghili» milanesi. Le polpette comuni - in Lombardia - vengono infatti realizzate avvolgendole in fette di carne (come i «messicani») o in foglie di verza. I mondeghili, invece, sono confezionati con carne cotta, un piatto di recupero molto in voga sulle tavole lombarde di un tempo....

la Versione tradizionale prevede carne cotta (avanzi di bollito o di arrosto) uova pane ammollato nel latte aglio prezzemolo mortadella e salsiccia...insomma un riciclone bello leggero!!! Ovviamente nella Vecchia Milano si friggeva con il burro che ha il suo perchè ma....

La mia versione è decisamente più semplice e leggera, spero vi piaccia!

Carne trita mista
prezzemolo
uovo
panino ammollato nel latte
sale e pepe
olio extra vergine
pelati

Si lavora tutto con le mani carne odori e pane ammollato e poi strizzato. Si formano delle palline che poi vanno schiacciate e passate nel pan grattato. Semplicissimo!

Una volta fritte e scolate sulla carta da cucina si ripassano in padella con un sughetto leggero al pomodoro.





martedì 1 luglio 2014

crostata vegan che si può chiamare crostata

e la mamma disse a cappuccetto vegan: "Porta la torta alla nonna e mi raccomando non ti fermare da Mc Donald!"

La prima crostata vegan che mi piace!
250 gr di farina
1 cucchiaio di frumina
50 gr olio di riso
80 gr di zucchero
qb di latte vegetale
un pizzico di curcuma
aromi a piacere

si procede come per qualsiasi crostata prima le polveri poi gli ingredienti umidi. lavorare bene e lasciare riposare un po' non essendoci il burro io non ho messo in frigo.
Ho steso la pasta e farcita con marmellata 100%frutta all'albicocca BUONISSIMA