giovedì 14 novembre 2013

ragù bianco funghi porcini e seitan


Ragù bianco funghi porcini e seitan

Incuriosita e decisa ad allargare la gamma di alimenti "sani" presenti nella dieta famigliare l'ho comprato...
Se avete intenzione di replicare il mio esperimento vi avviso che bisognerà essere fortemente motivati, l'aspetto del seitan è veramente inquietante... toglierete da un involucro sotto vuoto uno pseudo medaglione marrone e lucido che di appetitoso non ha proprio nulla!
Al taglio la consistenza darà quella del das, gommoso, ma duro, anche qui nessun "appetaicing" .
Lì ho capito che la mia motivazione salutista è veramente solida, certa che, alla fine, il sapore mi avrebbe convinto ho proseguito nella mia ricetta:
1 dadolata classica per un soffrittino leggero (basta aggiungere un po' di acqua all'olio) io ci metto anche una foglia di salvia e un ciuffetto di rosmarino
2 seitan tritato a coltello 
3 qualche pezzetto di fungo porcino
4 lascio cuocere sale e pepe e al bisogno un po' di acqua calda.

Il risultato è stato mangiabile anche se il seitan sotto i denti mi ricordava un grosso mollusco. Dire che assomiglia alla carne mi pare troppo, sa proprio di poco e quel poco è più vicino al fungo che alla carne. Ok l'esperimento l'ho fatto, amici vegetariani, non me ne volete, ma rifare piatti di carne sostituendoli con il seitan non fa per me, quandrò vorrò sostituire le proteine animali con quelle vegetali continuerò ad usare i legumi.
Ma se avete una ricetta da farmi provare...io aspettò nel frigo ci sono ancora due orribili medaglioni che aspettano!

Nessun commento:

Posta un commento