giovedì 28 novembre 2013

Orzotto


Con un cielo azzurro così, con la neve ghiacciata sui tetti e nei prati...ci vuole qualche cosa che scalda...

un po' di pancetta affumicata o speck 
porro o cipolla 
carote
patate
cannellini
una foglia di salvia
orzo
sale e pepe qb

dopo avere soffritto pancetta salvia e porro aggiungere le altre verdure a dadini e l'orzo.
Regolare di sale aggiungere acqua e io che uso la pentola a pressione aspetto 15 minuti dopo il fischio.


venerdì 22 novembre 2013

SOFFICINI

TU CHIAMALI SE VUOI... SOFFICINI


250 gr di farina e di latte scremato

una nocina di burro


sale qb 

uovo e pangrattato

il procedimento è semplicissimo, si scalda il latte con il burro e il 


sale, si butta la farina e si gira, esattamente come per fare i bignè. 

L'impasto è pronto quando si stacca bene dalla pentola. se c'è 

qualche grumetto niente panico! appena sarà un po' raffreddato 

lavorate l'impasto (sarà tipo didò) e i grumetti se ne andranno.


Stendete l'impasto e fatene dei cerchi e riempiteli come preferite. 

Per mantenere l'interno morbido però il trucchetto è quello di

 aggiungere un cucchiaio di besciamella ovviamente bella densa, 

tranne in quelli alla pizzaiola. con il doppio dell'impasto ne ho fatti 

alla pizzaiola, al prosciutto e ai formaggi.


Attenzione per non rompere l'impasto che è molto elastico ma 

piuttosto fragile non usate cubetti di prosciutto o formaggio ma 

tritate tutto!


Una volta fatti chiudete bene i bordi (con le dita) passate nell'uovo e 


nel pangrattato. Fritti o i forno sono perfetti.

Idee che mi sono venute impastando:


ricotta e spinaci


funghi prosciutto e fontina


mozzarella e peperonata


besciamella prosciutto e piselli


pomodoro tonno e olive....



giovedì 14 novembre 2013

ragù bianco funghi porcini e seitan


Ragù bianco funghi porcini e seitan

Incuriosita e decisa ad allargare la gamma di alimenti "sani" presenti nella dieta famigliare l'ho comprato...
Se avete intenzione di replicare il mio esperimento vi avviso che bisognerà essere fortemente motivati, l'aspetto del seitan è veramente inquietante... toglierete da un involucro sotto vuoto uno pseudo medaglione marrone e lucido che di appetitoso non ha proprio nulla!
Al taglio la consistenza darà quella del das, gommoso, ma duro, anche qui nessun "appetaicing" .
Lì ho capito che la mia motivazione salutista è veramente solida, certa che, alla fine, il sapore mi avrebbe convinto ho proseguito nella mia ricetta:
1 dadolata classica per un soffrittino leggero (basta aggiungere un po' di acqua all'olio) io ci metto anche una foglia di salvia e un ciuffetto di rosmarino
2 seitan tritato a coltello 
3 qualche pezzetto di fungo porcino
4 lascio cuocere sale e pepe e al bisogno un po' di acqua calda.

Il risultato è stato mangiabile anche se il seitan sotto i denti mi ricordava un grosso mollusco. Dire che assomiglia alla carne mi pare troppo, sa proprio di poco e quel poco è più vicino al fungo che alla carne. Ok l'esperimento l'ho fatto, amici vegetariani, non me ne volete, ma rifare piatti di carne sostituendoli con il seitan non fa per me, quandrò vorrò sostituire le proteine animali con quelle vegetali continuerò ad usare i legumi.
Ma se avete una ricetta da farmi provare...io aspettò nel frigo ci sono ancora due orribili medaglioni che aspettano!

giovedì 7 novembre 2013

treccia russa versione vegan






le foto non gli rendono giustizia...assomiglia a una porchetta ... ma solo per la mia totale incapacità come fotografa
la ricetta è della bravissima Anna (http://inthemoodforpies.blogspot.it/2013/05/treccia-russa-e-il-mio-primo-dolce.html) , molto più brava di me anche come fotografa, il mio adattamento è solo nell'uso pasta madre circa 100 gr, e nel latte di soia che va aumentato, nell'originale 120 gr io ne avrò usati circa 200.
Il sapore è delizioso, appena dolce e profumato di limone, morbidissimo e assolutamente paragonabile a un pan brioche tradizionale, perfetto per la colazione o la merenda. Io l'ho farcito con marmellata di lamponi lascio a voi altre combinazioni.

treccia russa

In preparazione treccia russa vegana senza burro, latte (di mucca), uova. La ricetta è dell'anna (in the mood for pies) 
http://inthemoodforpies.blogspot.it/2013/05/treccia-russa-e-il-mio-primo-dolce.html
mio è l'adattamento con pasta madre. 

Chissà cosa ne uscirà!!!