della serie ricette impossibili: la cassata siciliana
prima o poi la farò...intanto mi appunto la ricetta

 1Pan di Spagna io uso la ricetta che c'è ovunque in rete di Montersino

 2 pasta reale
200 grammi farina di mandorle
200 grammi di zucchero semolato
50 grammi di acqua
Colorante verde per alimenti

Sciogliere lo zucchero nell'acqua a fiamma bassa sempre mescolando. Non appena lo zucchero comincia  a filare unire la farina di mandorle e il colorante. Mescolare bene e versarlo su di un piano di marmo inumidito. Lasciare raffreddare e lavorarla finché non si ottiene un impasto morbido e liscio.

Spianare con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia dello stesso spessore di circa 7 – 8 mm, che taglieremo in tanti rettangoli lunghi quanto il bordo della stampo.

3 crema di ricotta

500 grammi di ricotta di pecora freschissima
300 grammi di zucchero
50 grammi di canditi misti in cubetti
50 grammi di cioccolato fondente a gocce
Semi di una bacca di vaniglia

Se la ricotta è molto umida farla sgocciolare per eliminare il siero. Amalgamare bene la ricotta con lo zucchero e la vaniglia. Lasciare riposare per un’ora e quindi setacciarla. Completare con canditi e cioccolato.

4 Ingredienti per completare la cassata siciliana

½ bicchiere di rum
Zucchero q.b.
Acqua q.b.
Frutta candita per decorare: zuccata, capello d’angelo, ciliegie, arance, pere, mandarini q.b.

5 Procedimento per confezionare la cassata siciliana

Dividere il pan di spagna in tre dischi e posizionarne uno nel fondo della teglia (che dovrebbe essere tonda con i bordi a svasare). 
Preparare una bagna al rum con cui bagnare il pan di Spagna.
Ricavare, da un altro disco di pan di Spagna, dei rettangoli uguali a quelli preparati con la pasta reale,  posizionarli sul bordo della teglia alternando pan di Spagna e pasta reale.
Versare la crema di ricotta nello stampo. Quindi ricoprire il tutto con il rimanente pan di Spagna e lasciarla riposare per circa un’ora con un peso sopra. Ad esempio appoggiarci sopra una teglia e metterci dentro un libro grande quasi come la teglia: il peso non graverà tutto in un punto. Passato questo tempo, capovolgere la cassata e decorare con  la glassa di zucchero e i canditi.