martedì 24 settembre 2013

bagnacauda a modo mio




un classico rivisitato nel tentativo di rendere questa salsa un po' più light.

Io procedo così:
sbollento un po' di aglio nel latte freddo. Appena bolle spegno cambio il latte ri-bollitura, ricambio del latte, almeno 3 volte.
Quanto aglio? io ne uso pochissimo 1 fesa per ogni ospite, ma voi regolatevi a seconda del vostro gusto.

Una volta preparato l'aglio, sciolgo 4 acciughine sottolio in un padellino di coccio a cui poi aggiungo del latte (con questa dose almeno 1/4 di bicchiere) e l'aglio cotto. Faccio cuocere a temperatura bassissima finché non diventa una cremina.

La bagna cauda si porta in tavola caldissima io la uso per condire verdure cotte dal gusto un po' forte come scarola o cavolfiore.

E con questa ricettina do il via alle ricette dell'autunno.

Nessun commento:

Posta un commento