mercoledì 29 giugno 2011

cena etnica vietata ai minori di 18!!!!


cena etnica vietata ai minori di 18!!!!

Ogni tanto mi piace proporre al pargolo qualche assaggio del mondo che ci circonda, così impariamo che i cinesi mangiano con le bacchette, che dove vive Babbo Natale mangiano le polpette con i mirtilli e che in Africa si mangia il cous cous.
Mi piace pensare che  il mondo di Tommaso sia ogni giorno un pochino più grande. Vorrei che diventasse curioso e che la voglia di "assaggiare" (in ogni senso) non gli passasse mai. Ok stop al cuore di mamma e passiamo alla ricetta che ovviamente è super rivisitata per adattarsi ai bambini.

Cous cous precotto
curcuma per dare un bel color giallo
pesci vari surgelati (nasello, sogliola, merluzzo)
sughetto
olive e capperi


Per il cous cous ho seguito le indicazioni sulla confezione ma all'acqua ho aggiunto un po' di curcuma.
Ho cucinato il pesce semplicemente unendovi un po' di sughetto con olive e capperi (che fanno tutto più buono).
Tommy ha apprezzato e al papà ha detto: " papi abbiamo fatto una cena del Marocco, ho mangiato il cu cus, era buonissimo!!!"

martedì 28 giugno 2011

16 17 LUGLIO FESTA!

16 e 17 luglio festa del mio paesello,
visita alle dimore storiche, ai boschi,
piccoli stand gastronomici...
vi aspettiamo!!!!

per tutte le altre informazioni

giovedì 16 giugno 2011

anche gli angeli mangiano fagioli




PASTA E FAGIOLI EASY
(CON LA PENTOLA A PRESSIONE)


Senza non ci posso stare l'amo e l'adoro con lei faccio tutto e anche se è vecchietta (ha almeno 20 anni) non la cambio!!! E' la mia pentola a pressione che mi salva sempre e in queste giornate di pioggia dove a volte fa un freddo.... se mi viene voglia di una zuppetta la faccio in un attimo e secondo me viene molto più buona che con la pentola normale.

Ingredienti:
fagioli borlotti (in scatola)
patata
trito di cipolla, sedano e carota
un paio di foglie di salvia
sale
un po' di concentrato o un paio di pomodorini

tagliatelle


Preparo il soffritto con la cipolla, il sedano, la carota e la salvia, aggiungo i fagioli e la patata tagliata a tocchetti.
Lascio andare un po' poi aggiungo acqua e sale e chiudono la pentola a pressione.
Dopo circa 20 minuti scolo le verdure dal brodo e cerco di mettere un po' di fagioli da parte tutto il resto invece lo passo al passaverdura. Aggiungo il brodo tenuto a parte finchè non è della consistenza giusta.
In quello stesso brodo cuocio un nido di tagliatelle che ho rotto a pezzettini e poi le aggiungo alla crema insieme a quei fagioli tenuti interi. Condisco con un filo di olio crudo e... buona abbuffata!


venerdì 10 giugno 2011

n° 572 Biscotti da famiglia (Artusi)

Ricettina per colazione "dietetica" all'Artusi, senza uova e con pochissimo burro.
Non mi hanno fatto impazzire, ma potrebbero essere adatti a dei bambini, a chi è intollerante alle uova, o per una colazione abbastanza light.
Secondo l'Artusi sono buoni anche con il tè, ma per il mio modestissimo parere, vi consiglio di non farlo!
Se dovessi rifarli aumenterei lo zucchero e il burro perchè così sanno un po' di pochino...

Ingredienti:
Farina gr 250
Burro gr 50
Zucchero a velo gr 50
Ammoniaca in polvere gr 5 (io ho messo mezza bustina di lievito)
Una presa di sale
Odore di vaniglia (mezza stecca di vaniglia)
Latte tiepido un decilitro circa

Dopo aver fatto un buco nel monte di farina poneteci gli ingredienti suddetti meno il latte, del quale vi servirete per intridere questa pasta che deve riuscir morbida ....
"Lui" dice di tirarne una sfoglia grossa uno scudo se sapete quant'è fatelo! Io ho fatto come se fosse una frolla. Se li volete tagliare come consiglia Pellegrino dovete farne striscioline lunghe quasi un dito e larghe 2 cm, ma ricordatevi che allora dovrete cuocerli in una teglia di rame al forno da campagna!

Li ho cotti a 180° per circa 20 minuti

sabato 4 giugno 2011

vacanza!!!

Vacanza, non si cucina, o meglio, non si cucina niente di particolare da postare, si fanno le solite commissioni che vengono rimandate quando c'è il sole e si preferisce fare altro... e poi piove, piove e piove.

Nello sconforto totale verso sera uno spicchietto di luce, un raggio di sole e un giretto nell'orto, che carine la mie verdurine vero? Mica male per una ex milanese vero?