martedì 29 marzo 2011

MEAT PIE



Torta di Carne


Come spesso mi capita vedo una ricetta che mi stuzzica e poi la ritrovo in TV, nelle riviste... La curiosità aumenta e alla fine giro per i blog alla ricerca della ricetta, che mai come in questo caso è stata complicata...


Laura questa è per te!!!


DAL VARESOTTO ALL'INGHILTERRA



Ingredienti

carne trita

spezie varie

patate

carote

piselli

concentrato di pomodoro


pasta brisè



Questo piatto è una di quelle cose che trovi in qualsiasi cucina del mondo un vero esempio di quanto siamo tutti uguali! Un po' spezzatino, un po' ragù...un po' facciamo fuori gli avanzi.

Il procedimento è veramente semplice e io l'ho un po' italianizzato procedendo come un ragù.

Ho soffritto cipolla sedano e carota e ho saltato la carne alla quale ho aggiunto diverse spezie e il concentrato di pomodoro.

Ho aggiunto circa una tazza di acqua calda per continuare la cottura.

A parte ho cucinato le verdure tagliate a dadini (patate, carote e piselli)

Una volta cotto ho foderato una teglia di pasta brisè e ho rovesciato la carne e la verdura e ho chiuso tutto con altra brisè. Il risultato finale ricordava molto le torte di mele di nonna papera!!!

Ho cotto in forno a 180° per circa 40 minuti.


Il risultato non è male anche se a mio modestissimo parere un po' troppo asciutto. Chissà come sarà l'originale o la ricetta giusta!? chi la trova me la mandi!

domenica 27 marzo 2011

APPLE CRUMBLE



Della serie "ma sempre con questi crumble" ecco a voi la versione con mele uvetta e pinoli. Questa volta proprio in versione british: con zucchero scuro (Mascovado) e fiocchi di avena.

Direi assolutamente perfetto in una giornata di pioggia....tiepido e con una pallina di gelato alla panna che si ammordisce al contatto con il calore del crumble... GODURIOSO!



dosi per 4/6 monoporzioni


3 mele tagliate a cubetti

una manciata di uva sultanina

frutta secca a piacere

cannella

90 gr zucchero mascovado

180 gr farina

50 gr fiocchi di avena

180 gr burro morbido

cannella

pepe

noce moscata

un pezzetto di burro




per prima cosa preparo il crumble mischiando tutte le polveri con il burro.


Impasto con le mani fino ad ottenere dei pezzetti di pasta e non un impasto omogeneo.

Metto in frigo a riposare un po' e intanto salto in padella con un fiocco di burro le mele, la frutta secca e le spezie. Questo passaggio serve per rendere le mele più morbide e saporite, eventualmente si può anche sfumare con un po' di liquore, ma oggi non ne avevo...

Ultimo passaggio bisogna riempire 3/4 di una teglia grande o delle scodelline monoporzioni con le mele e versare sopra i pezzetti dell'impasto.


Non serve che la frutta sia tutta coperta, e nemmeno che il risultato sia troppo ordinato, è un dolce rustico quindi un po' stile Nigella "come viene, viene".

Si inforna per circa 30 minuti a 180° e si serve tiepido accompagnato da un po' di panna montata o da gelato alla vaniglia/panna che io preferisco per il contrasto caldo-freddo morbido-croccante


Piove piove la gatta non si muove

si accende la candela

si dice BUONA SERA!

mercoledì 23 marzo 2011

CREMA DI SPINACI

Cremina very easy per una serata di primavera


Brodo Vegetale
Burro
Spinaci
Patata
Cipolla/Porro

Indispensabile un passaverdura e il mini pimer!

Per i crostini:
Quadratini di pane
Burro
Salvia


Come ho già raccontato una volta, la mia versione della crema di verdura non prevede farina o panna. La cremosità la ottengo con la doppia passata: prima nel passaverdura che toglie ogni pellicina o filetto e poi con il minipimer che, invece, elimina anche il più piccolo grumino.
Semplicemente passo la verdura, tagliata a dadini, nel burro, poi aggiungo il brodo vegetale (o l'acqua se sono di corsa) il sale e le spezie.
Quando la verdura è ben cotta divido la verdura e il brodo. Così posso dosarlo in funzione della densità che voglio ottenere.
Assolutamente fondamentali sono i crostini fatti con il pane vero e non comprati già fatti! Richiedono veramente uno sforzo minimo e ricompensano con un gusto assolutamente meraviglioso (oltre al fatto che sono molto, ma molto meno unti di quelli già pronti!).
Per prepararli basta buttarli in una padella antiadrente con una noce di burro e lasciarli dorare prima da un lato e poi dall'altro.

Buon Appetito


ORECCHIETTE PORCELLINE






Ho trovato questa ricetta su una delle infinite riviste di cucina che leggo, è semplice e fa mangiare la verdura anche ai capricciosi!

Ingredienti:
Orecchiette
Cime di rapa
Salsiccia
Patate
Aglio
Olio
Peperoncino
Parmigiano


Metto a bollire un bel pentolone d'acqua salata con le cime di rapa e la patata a cubetti il tempo di arrivare al bollore e di cuocere la pasta dovrebbe essere sufficiente per cuocere anche le verdure.

Prima di scolare la pasta "verdurata" salto in una padella con aglio, olio e peperoncino la salsiccia, poi salto tutto insieme a qualche cucchiaio dell'acqua di cottura. Prima di servire aggiungo una abbondante grattuggiata di formaggio.


Pugliesi non odiatemi!!!!



martedì 8 marzo 2011

BUDINO SENZA FARINA, SENZA UOVA E SENZA FOTO!

1/2 litro di latte INTERO
2 cucchiai di maizena
3 cucchiai di cacao amaro (di qualità! Io uso Lindt)
4 cucchiai di zucchero

e per non impazzire a pulire o rischiare di bruciare tutto è assolutamente necessario un pentolino antiaderente

Semplicemente basta sciogliere gli ingredienti asciutti nel latte freddo e poi accendere il fuoco appena inizia ad addensare spegnere e riempire gli stampini, con questa dose a me ne vengono 6. BUONA MERENDA