lunedì 29 marzo 2010

prove pasquali







Erano anni che volevo provare ma non osavo alla fine mi sono buttata e devo dire (come per i croissant) che tutto è stato molto, ma molto più facile del previsto. Ho seguito le indicazioni di un librone svenduto a 10 euro: "Scuola di Cucina" Le Cordon Bleu, ma anche quelle di Montersino (solo per le pieghe).
Non ci sono molte foto sorry

Ingredienti
500 gr di farina 00
250 ml di acqua fredda
75 gr di burro fuso
2 cucchiaini di sale IO HO MESSO UN PIZZICO

per le pieghe 300 gr di burro

fase 1 Detrempe (il primo impasto)

ho messo nella planetaria la farina setacciata il burro fuso, l'acqua e il pizzico di sale.
Poi ho fatto una palla che ho avvolto nella carta da forno e ho lasciato in frigo.
La ricetta prevede un riposo di 30 minuti io non sempre sono stata così fiscale, anzi...secondo me più diventa fredda meglio è.

fase 2

Ho messo il burro tra due fogli di carta forno e ha "matterellate" l'ho appiattito fino a renderlo un rettangolo di circa 1 cm di spessore.
Ho steso il primo impasto cercando di dargli una forma rettangolare e una grandezza poco più grande di quella del burro. Non devono essere uguali perchè quando si stende la pasta il burro rischia di uscire.
Altra accortezza è che burro e impasto dovrebbero avere temperature simili.

A questo punto inizia il divertimento prima una piega da due e poi due da tre ogni volta riposo di almeno 30 minuti.

Il giorno dopo ho preparato due piccole pasqualine perchè ero troppo curiosa di provare com'era venuta la sfoglia.
Le ho cotte a 200° per circa 40 minuti perchè erano molto spesse, risultato meraviglioso!

venerdì 26 marzo 2010

ve lo rigiro

Ciao, il 2 aprile parte nelle piazze dei capoluoghi di regione la 1^ giornata nazionale della sicurezza sul web. Gli infopoint con gli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni saranno a disposizione per aiutare a difendersi dai pericoli e dalle insidie che si nascondono nella Rete.
L’evento clou dell’iniziativa sarà un concerto riservato a 3000 studenti e che sarà trasmesso il 3 aprile su Rai1, all’interno del programma "Le amiche del sabato".
Perché un concerto? Per portare ai giovani un messaggio di legalità e sicurezza attraverso la musica e lo stare insieme. Lo slogan dell’evento ? infatti "C’? più sicurezza insieme! 1 clik? x te".
Anche Microsoft si ? unito all’iniziativa e per l’occasione sul portale MSN ha dedicato un minisito all’evento. Lo troverai all’indirizzo http://notizie.it.msn.com/polizia-di-stato/

mercoledì 24 marzo 2010



Del mio castello sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Il corridoio e' una lunga galleria
Alla fine trovo lei a farmi compagnia
Ah anche oggi non va lei mi consola e io sto bene cosi' ORA!

Del mio castello io sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Tutta sola non pulisco io non cucino e non lavo
Sto seduta e fumo e mangio immagini via cavo

Ah anche oggi non va e allora
Giu' trasgredire di nutella cosi'
Ah che caldo che fa
Voglio chiudermi nel frigo tra le fragole e le olive sacla'

Non c'e' un altro posto al mondo ORA
Che mi fa star meglio della mia cucina
Se mi crolla tutto addosso ORA
Lei rimane in piedi ed io non sono sola
SOLA SOLA ORA
SOLA SOLA ORA

Del mio castello sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Io ci trovo un sogno forse roba da poco
Puoi trovre chi ti pare questo e' il bello del gioco

Ah passa il tempo e non va
Il silenzio e' un chiodo fisso
Dio io non resisto di piu'
Ah chi mi consolera' il rumore del mio frigo
Fischia piu' di un treno e' il caffe' che brucia sul gas

Non c'e' un altro posto al mondo ORA
Che mi fa star meglio della mia cucina
Se mi crolla tutto addosso ORA
Lei rimane in piedi ed io non sono sola
SOLA SOLA ORA
SOLA SOLA ORA


IRENE GRANDI

venerdì 19 marzo 2010

brioches di montersino






Da un po' guardavo la ricetta e mi dicevo: "non verranno mai... troppo difficili...troppo lavoro..." poi mi sono decisa e a dire la verità non sono per niente difficili!!!
La ricetta è di Luca Montersino e la trovate sul suo blog sul sito di Alice.
Ho ridotto della metà le sue dosi e sono venute tutte queste brioches più altre che ho surgelato, perciò se non appartenete ad una famiglia di mangioni regolatevi di conseguenza!!!

ps

1010 visitatori GRAZIEEEEEEEEEE !!!

giovedì 18 marzo 2010

martedì 9 marzo 2010

biscotti al latte


N E V I C A !


Biscotti al Latte per la colazione di domani


Ingredienti:

250 gr di farina 00

100 gr di zucchero

50 gr di burro morbido

60 gr di latte condensato

1 uovo

50 ml di latte

1 bustina di lievito


ho messo nell'impastatrice tutti gli ingredienti e ne è risultato un impasto molto morbido che ho lasciato in frigo circa 1 ora

L'impasto è rimasto molto morbido ma con l'aiuto di un po' di farina sono riuscita a stenderlo e a formare dei biscotti che ho guarnito con granella di zucchero o con una mandorla intera.

Si cuociono in 10 minuti circa a 160°. Non fate come me! Distanziate bene i biscotti perchè crescono pareccio in cottura!

Il risultato finale è un biscotto molto morbido e al dolcissimo sapore di latte ideale per la colazione!

ok vado a mettere gli sci...riuscirò a recuperare il pupo dall'asilo?

spaghetti con le vongole




Era da tanto che non li facevo!!! E con questo schifo di tempo avevo proprio bisogno di tirarmi sù e dimenticare quetso inverno che sembra non volere proprio finire! Qui a Milano non nevica, ma poco ci manca, il cielo, già grigio di suo, è veramente deprimente per fortuna c'è un po' si sole in cucina!




Ingredienti:


un sacchettino di vongole


3 spicchi di aglio


prezzemolo tritato


olio BUONISSIMO


mezzo bicchiere di vino bianco anche questo deve essere di ottima qualità


sale e pepe o peperoncino che io non ho usato per Tommaso




Mentre l'acqua è sul fuoco in una padella scaldo l'olio con gli spicchi d'aglio e il prezzemolo. Appena si è insaporito butto le vongole le bagno con il vino bianco e copro con il coperchio perchè si aprano le conchiglie.


Appena aperte spengo il fuoco e le "sbuccio" ma ne lascio qualcuna di decorazione.


Filtro il sughetto che è molto acquoso passandolo in una garzina e lo rimetto sul fuoco vivo a ritirare. Quando gli spaghetti sono pronti li salto velocissimamente nel sugo, aggiungo le vongole sgusciate un filo di olio crudo e una spruzzatina di prezzemolo: il mare è in tavola!