martedì 25 maggio 2010

non ho tempo per cucina ma solo per navigare e così ho trovato questo regalo

http://www.sirius.com/marthastewartlivingradio

lunedì 10 maggio 2010

scusate....

é una vita che non pubblico niente, non per pigrizia, ma perchè sono troppo presa!!!!
La casa nuova, la scuola nuova per Tommaso, organizzare il trasloco, il saluto agli amichetti...
E poi tra poco non avrò più il mio adorato pc che devo mandare in vacanza temo fino a settembre... come farò senza di voi?

lunedì 26 aprile 2010

insalata di marta senza foto

Un insalatina fresca e veloce dal ricettario di Martha Stewart. www.marthastewart.com

Preparazione inquattro passi con qualche rivisitazione personale

1) preparare la base con insalata (misticanza) e un patata bollita a dadini condite con olio, senape, un goccio di aceto e sale (io metto tutto in un barattolino e agito finchè non diventa una crema)

2) preparare delle cotolette con formaggio di capra: passare nell'uovo sbattuto, nel pan grattato e poi in padella con un filo d'olio.

3) sul letto di insalata posare 3 fette di formaggio fritto

4) BUON APPETITO!!!!


martedì 13 aprile 2010

lunedì 29 marzo 2010

prove pasquali







Erano anni che volevo provare ma non osavo alla fine mi sono buttata e devo dire (come per i croissant) che tutto è stato molto, ma molto più facile del previsto. Ho seguito le indicazioni di un librone svenduto a 10 euro: "Scuola di Cucina" Le Cordon Bleu, ma anche quelle di Montersino (solo per le pieghe).
Non ci sono molte foto sorry

Ingredienti
500 gr di farina 00
250 ml di acqua fredda
75 gr di burro fuso
2 cucchiaini di sale IO HO MESSO UN PIZZICO

per le pieghe 300 gr di burro

fase 1 Detrempe (il primo impasto)

ho messo nella planetaria la farina setacciata il burro fuso, l'acqua e il pizzico di sale.
Poi ho fatto una palla che ho avvolto nella carta da forno e ho lasciato in frigo.
La ricetta prevede un riposo di 30 minuti io non sempre sono stata così fiscale, anzi...secondo me più diventa fredda meglio è.

fase 2

Ho messo il burro tra due fogli di carta forno e ha "matterellate" l'ho appiattito fino a renderlo un rettangolo di circa 1 cm di spessore.
Ho steso il primo impasto cercando di dargli una forma rettangolare e una grandezza poco più grande di quella del burro. Non devono essere uguali perchè quando si stende la pasta il burro rischia di uscire.
Altra accortezza è che burro e impasto dovrebbero avere temperature simili.

A questo punto inizia il divertimento prima una piega da due e poi due da tre ogni volta riposo di almeno 30 minuti.

Il giorno dopo ho preparato due piccole pasqualine perchè ero troppo curiosa di provare com'era venuta la sfoglia.
Le ho cotte a 200° per circa 40 minuti perchè erano molto spesse, risultato meraviglioso!

venerdì 26 marzo 2010

ve lo rigiro

Ciao, il 2 aprile parte nelle piazze dei capoluoghi di regione la 1^ giornata nazionale della sicurezza sul web. Gli infopoint con gli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni saranno a disposizione per aiutare a difendersi dai pericoli e dalle insidie che si nascondono nella Rete.
L’evento clou dell’iniziativa sarà un concerto riservato a 3000 studenti e che sarà trasmesso il 3 aprile su Rai1, all’interno del programma "Le amiche del sabato".
Perché un concerto? Per portare ai giovani un messaggio di legalità e sicurezza attraverso la musica e lo stare insieme. Lo slogan dell’evento ? infatti "C’? più sicurezza insieme! 1 clik? x te".
Anche Microsoft si ? unito all’iniziativa e per l’occasione sul portale MSN ha dedicato un minisito all’evento. Lo troverai all’indirizzo http://notizie.it.msn.com/polizia-di-stato/

mercoledì 24 marzo 2010



Del mio castello sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Il corridoio e' una lunga galleria
Alla fine trovo lei a farmi compagnia
Ah anche oggi non va lei mi consola e io sto bene cosi' ORA!

Del mio castello io sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Tutta sola non pulisco io non cucino e non lavo
Sto seduta e fumo e mangio immagini via cavo

Ah anche oggi non va e allora
Giu' trasgredire di nutella cosi'
Ah che caldo che fa
Voglio chiudermi nel frigo tra le fragole e le olive sacla'

Non c'e' un altro posto al mondo ORA
Che mi fa star meglio della mia cucina
Se mi crolla tutto addosso ORA
Lei rimane in piedi ed io non sono sola
SOLA SOLA ORA
SOLA SOLA ORA

Del mio castello sono la regina
Ed il mio regno e' la cucina
Io ci trovo un sogno forse roba da poco
Puoi trovre chi ti pare questo e' il bello del gioco

Ah passa il tempo e non va
Il silenzio e' un chiodo fisso
Dio io non resisto di piu'
Ah chi mi consolera' il rumore del mio frigo
Fischia piu' di un treno e' il caffe' che brucia sul gas

Non c'e' un altro posto al mondo ORA
Che mi fa star meglio della mia cucina
Se mi crolla tutto addosso ORA
Lei rimane in piedi ed io non sono sola
SOLA SOLA ORA
SOLA SOLA ORA


IRENE GRANDI

venerdì 19 marzo 2010

brioches di montersino






Da un po' guardavo la ricetta e mi dicevo: "non verranno mai... troppo difficili...troppo lavoro..." poi mi sono decisa e a dire la verità non sono per niente difficili!!!
La ricetta è di Luca Montersino e la trovate sul suo blog sul sito di Alice.
Ho ridotto della metà le sue dosi e sono venute tutte queste brioches più altre che ho surgelato, perciò se non appartenete ad una famiglia di mangioni regolatevi di conseguenza!!!

ps

1010 visitatori GRAZIEEEEEEEEEE !!!

giovedì 18 marzo 2010

martedì 9 marzo 2010

biscotti al latte


N E V I C A !


Biscotti al Latte per la colazione di domani


Ingredienti:

250 gr di farina 00

100 gr di zucchero

50 gr di burro morbido

60 gr di latte condensato

1 uovo

50 ml di latte

1 bustina di lievito


ho messo nell'impastatrice tutti gli ingredienti e ne è risultato un impasto molto morbido che ho lasciato in frigo circa 1 ora

L'impasto è rimasto molto morbido ma con l'aiuto di un po' di farina sono riuscita a stenderlo e a formare dei biscotti che ho guarnito con granella di zucchero o con una mandorla intera.

Si cuociono in 10 minuti circa a 160°. Non fate come me! Distanziate bene i biscotti perchè crescono pareccio in cottura!

Il risultato finale è un biscotto molto morbido e al dolcissimo sapore di latte ideale per la colazione!

ok vado a mettere gli sci...riuscirò a recuperare il pupo dall'asilo?

spaghetti con le vongole




Era da tanto che non li facevo!!! E con questo schifo di tempo avevo proprio bisogno di tirarmi sù e dimenticare quetso inverno che sembra non volere proprio finire! Qui a Milano non nevica, ma poco ci manca, il cielo, già grigio di suo, è veramente deprimente per fortuna c'è un po' si sole in cucina!




Ingredienti:


un sacchettino di vongole


3 spicchi di aglio


prezzemolo tritato


olio BUONISSIMO


mezzo bicchiere di vino bianco anche questo deve essere di ottima qualità


sale e pepe o peperoncino che io non ho usato per Tommaso




Mentre l'acqua è sul fuoco in una padella scaldo l'olio con gli spicchi d'aglio e il prezzemolo. Appena si è insaporito butto le vongole le bagno con il vino bianco e copro con il coperchio perchè si aprano le conchiglie.


Appena aperte spengo il fuoco e le "sbuccio" ma ne lascio qualcuna di decorazione.


Filtro il sughetto che è molto acquoso passandolo in una garzina e lo rimetto sul fuoco vivo a ritirare. Quando gli spaghetti sono pronti li salto velocissimamente nel sugo, aggiungo le vongole sgusciate un filo di olio crudo e una spruzzatina di prezzemolo: il mare è in tavola!


domenica 14 febbraio 2010

pranzetto per san valentino crespelle alla farina di castagne

Al marito più difficile del mondo perchè è impossibile trovare un regalo è ormai di tradizione regalare un pranzo speciale. Questo San Valentino crespelle!

Ingredienti per 4 persone

per la crepe:

120 gr farina 60 bianca + 60 di castagne
2 uova
un pezzetto di burro fuso
sale
latte circa 200 ml

ripieno:

scamorza fresca a cubetti
2 hg di prosciutto cotto
un po' di funghi
grana
1/2 litro di besciamella


padella sbagliata! padella giusta



Dopo avere preparato la pastella lascio riposare l'impasto almeno un ora. Passato questo tempo preparo tutte le crepe. Ho iniziato usando la pentola antiaderente, onestamente non avevo voglia di recuperare il pentolino adatto, ma me ne sono pentita immediatamente. Le crepe erano troppo grandi, troppo spesse e quindi si rompevano appena cercavo di voltarle. Presa la padella giusta le cose sono andate via lisce e un attimo erano pronte.



prepararle è facilissimo anche perchè il ripieno e assolutamente libero, questa volta visto che ho usato la farina di castagne, volevo rimanere in tema montanaro ho scelto funghi e prosciutto.



Si cuociono in forno a 200° per circa 15 minuti






lunedì 8 febbraio 2010


Con il freddo, la neve e poi la nebbia mi è tornata la voglia di piatti invernali.
Uno tipicamente milanese "la casola" che prende il nome dalla pentola dove veniva cucinato, l'altro è tirolese: strudel di mele!










Ingredienti casola (che non scriverà certamente così...) Versione light!

una bella verza
puntine di maiale
salamini verzini
sedano carota cipolla
olio
una pentola molto grande!
dopo avere soffritto le verdure faccio insaporire la carne e i salamini aggiungo le foglie più dure della verza tagliate a pezzettini e poi aggiungo circa 1/2 litro di acqua.
A metà cottura aggiungo il resto della verza, in questo modo non si disfa troppo. Deve cuocere circa un ora.
Si mangia bollente, accompagnata da una bella porzione di polenta.














Per lo strudel ho scelto la versione originale Apfelstrudel
per la pasta:
300 gr di farina 00
1 uovo
50 gr di burro morbido
zucchero a velo
sale
un cucchiaio di olio
per il ripieno
1,2 Kg di mele tagliati a tocchetti
limone succo e buccia grattuggiata
70 gr di zucchero
100 gr di burro
150 gr di biscotti secchi in briciole
uva passa-pinoli-cannella
un po' di succo di mela
mentre le mele e l'uvetta condite dalle spezie zucchero e succo di limone riposano bisogna preparare la pasta. operazione apparentemente molto semplice ma che richiede un bel paio di muscoli!
Preparare la farina a fontana al centro rompere l'uovo e impastarlo con lo zucchero.
Aggiungere il burro e continuare ad impastare incorporando un po' di farina alla volta. Allungare l'impasto con acqua calda a filo fino ad impastare tutta la farina. Il risultato deve risultare piuttosto appiciccaticcio. Adesso devono lavorare i muscoli: con una mano a cucchiaio l'impasto va alzato e battuto a lungo almeno 10 minuti e poi aiutandosi con le mani un po' unte formare una palla e lasciarla riposare almeno 1/2 ora sotto una tazza.
Passato questo tempo dovrebbe essersi compattata e bisogna stenderla su un canovaccio infarinato dove lentamente e cercando di non romperla deve essere stesa fino a formare un disco trasparente. Spennellare il burro fuso e poi i biscotti tritati sui 2/3 della sfoglia. Aggiungere le mele (senza succo) e aiutandosi con il canovaccio arrotolare lo strudel. Il mio era grandissimo e farlo rotolare sulla carta da forno è stata un impresa. va poi creato un cerchio chiuso come da tradizione, ma anche perchè in altro modo non entra nel forno. Cuoce a 200 gr per circa 50 minuti. a metà cottura va spennellato con il succo di mela.
















venerdì 5 febbraio 2010

danesi di montersino


tra le mie passioni del momento c'è lui Luca Montersino. Passione che si limita alla pasticceria, non vorrei essere travisata!!!!! Uno, tra le migliaia, di dolcetti che ha presentato alla sua trasmissione su Alice, mi aveva incuriosito e così eccoli qui! Certamente molto, ma molto più brutti dei suoi, però molto buoni. Adatti alla colazione o al tè del pomeriggio e con la neve che c'era oggi...

la ricetta la trovate sul BLOG di Montersino sul sito di Alice TV

giovedì 28 gennaio 2010

STELLA STELLINA


La crostata con la frolla di Luca Montersino, e siccome le solite righe non mi vengono ecco una versione stellare, carina vero?

per la ricetta del mitico vi rimando al suo fan club su FB oppure al blog di Alice

giovedì 21 gennaio 2010

le nuove nate: GIUSEPPINA E SERENELLA!











Che emozione e che orgoglio presentarvi le mie "bambine"! E' stata dura, ma pensavo anche peggio! Certo che mi sembra di avere superato uno scoglio, di avere superato un esamino da cuoca!!!




Tutto è iniziato circa 15 giorni fa quando mi sono detta che dovevo farcela, non ne potevo più di leggere post sul pane con la pasta madre, la pizza e la focaccia con la pm e chi più ne ha più ne metta. Insomma, ero invidiosissima, un precedente tentativo era fallito miseramente e non volevo più provarci.




Poi ovviamente, ho cambiato idea.




Mi documento, leggo tutto, compro il necessario e impasto. Farina acqua miele olio. Passano due giorni e niente, faccio un rinfresco e si muove qualcosa. Un pezzo di rinfresco lo regalo alla zia Pina e continuiamo a rinfrescare, a tenere al caldo le nostre creature e a messaggiare la povera Serena di Tentar non nuoce.




Alla fine la mia pm si blocca niente non succede più niente: ennesimo fallimento. Invece quella della Pina continua a crescere grrrrrrrrr che rabbia!!!




Ci riprovo ma questa volta con lo yogurt, e parte subito!




Nel frattempo ricevo in dono un pezzo della prima pm che ormai è bella arzilla.




E così adesso ho due bambini da curare!!!




ho smesso di seguire alla lettera la "ricetta" e vado un po' a occhio, rinfresco Giuseppina (la più grande ogni due giorni) mentre Serenella ancora tutti i giorni.




Ieri poi ho provato a fare una focaccia sciuè sciuè tanto per vedere cosa succedeva e..........non ho la foto perchè non è durata abbastanza!!!!!

domenica 17 gennaio 2010

l'arte del riciclo: le polpette con il lesso


Come da tradizione il sabato sera è da pastina in brodo, tradizione sostenuta dall'illusione di lavare via gli eccessi del venerdì e del sabato. L'unico problema è l'avanzo della carne che non vuole mangiare mai nessuno, ancora meno questa volta che dovevo liberare un po' il frizer ancora pieno di avanzi natalizi.
La necessità aguzza l'ingegno e queste polpette (brutte, ma buone) le ha mangiate persino mr schizzinosetti di mio marito! UN GRANDE SUCCESSO!!!

Ingredienti
carne bollita (io ho usato un po' di biancostato e un quarto di cappone)
un hg di mortadella
formaggio grana
prezzemolo tritato fresco
pane ammollato nel latte
al bisogno 1 uovo (io non l'ho usato)
pan grattato

Ho messo nel frullatore la carne -senza pelle o grassetti vari, il prezzemolo, la mortadella, il pane strizzato e il formaggio.
Poi ho preparato delle polpettine che ho passato nel pan grattato e passate rapidamente nel micro con funzione crisp.
Le ho servite con un po' di sugo di pomodoro e i piatti in un attimo erano vuoti!

venerdì 15 gennaio 2010



Rimedio per pigri, per chi non riesce a fare in casa sta cavolo di pasta madre, per chi non ha voglia di impazzire...

Dopo il mio fallito tentativo con la pasta madre casalinga, questa sera per la pizza ho rimediato con questa pm secca con aggiunta di lievito, il risultato è ottimo!
Grazie al sostegno di Serena (Tentar non nuoce) che essendo molto, ma molto più brava di me è riuscita in quello che per me rimane l'ennesimo misero tentativo! Sarà l'ultimo?
Ai posteri l'ardua sentenza









meglio tardi che mai ecco il Natale montanaro
















venerdì 8 gennaio 2010

CHE BELLO IL RIENTRO!!! CONFESSO CHE MI MANCAVANO LE MIE COSE, I MIEI RITMI E LE SANE VECCHIE ABITUDINI! LE VACANZE SONO STATE PIUTTOSTO LUNGHE MA INTERVALLATE DA QUALCHE PICCOLO IMPREVISTO COME IL MAL TEMPO E LE FEBBRICCIATTOLE DI STAGIONE. HO CUCINATO POCO E RIPOSATO MOLTO!

E' ARRIVATO IL MOMENTO DEI BUONI PROPOSITI PER L'ANNO NUOVO, TEMPO DI FARE UNA BELLA LISTA DI DESIDERI E DI OBIETTIVI CHISSA' SE SARO' BRAVA E RIUSCIRO' A MANTENERLI...

LA LISTA DEI 10 BUONI PROPOSITI PER IL 2010

  1. Essere più autonomi: ad esempio imparare a scaricare da sola le foto sul PC
  2. Riuscire ad avere un bambino, magari una bambina
  3. Ripassare inglese
  4. Risparmiare per la casa nuova
  5. Leggere qualche libro "serio"
  6. Iscriversi a un bel corso di cucina
  7. Ricordarsi le date dei compleanni
  8. Dedicare più tempo agli amici
  9. Essere più ordinata
  10. Non rimandare